“Non potete farlo”. Mamma e papà di 5 figli morti in un incidente, Chiara e Manuel e avevano 24 e 29 anni: l’appello del nonno

Una famiglia distrutta. Madre e padre di cinque bambini muoiono in un incidente stradale. È successo sulla ex provinciale 53 a Vivaro, in provincia di Pordenone, in Friuli Venezia Giulia, quando nei pressi del ponte sul torrente Cellina, in un tratto rettilineo, un’auto e un camion si sono scontrati frontalmente.Adv

L’autista del mezzo pesante è stato ricoverato d’urgenza in ospedale, mentre le due persone a bordo dell’automobile sono morte sul colpo. Purtroppo inutili i tentativi degli operatori del 118 di salvare le loro vite. Sul posto è intervenuti anche l’elisoccorso ma purtroppo è ripartito vuoto.

manuel cari chiara materazzi morti incidente

Manuel Cari e Chiara Materazzi morti in un incidente in Friuli

Le vittime erano giovanissime e già genitori di cinque figli: il più grande ha 8 anni, il più piccolo appena 8 mesi, gli altri tre di 7, 6 e 2 anni. La madre, Chiara Materassi, era nata nel 1997, e il suo compagno, Manuel Cari, era del 1993 ed erano residenti nel Pordenonese, a Fontanafredda. La comunità è sconvolta dalla terribile notizia. Come riportano i quotidiani locali i due erano fidanzati da diversi anni, da quando erano adolescenti, e da giovanissimi hanno messo su famiglia con amore e dedizione.

manuel cari chiara materazzi morti incidente

L’ultimo dei cinque figli è nato appena otto mesi fa, mentre il più grande ha otto anni. Ora saranno i nonni a prendersi cura di loro. “Sono cresciuti con noi. Non devono portarli via, non devono dividerli”, è l’appello di Paolo Cari, padre di una delle vittime. “I bambini – ha spiegato l’avvocato Maurizio Mazzarella al Messaggero – sono intoccabili, devono restare nell’ambiente in cui sono cresciuti, tutta la famiglia è pronta a sostenere i nonni”.

“Ai bambini non abbiamo ancora detto che i loro genitori non ci sono più. Per il momento abbiamo detto solo che sono andati a fare un viaggio per delle commissioni” dice Giampaolo, fratello di Manuel. “Avranno tutto ciò di cui avranno bisogno. Non potranno più abbracciare la loro mamma e il loro papà, questo è vero, ma ci saranno tante persone pronte a prendersi cura di loro”, ha detto ancora.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.