Approvata dall’Ue la Bussola Strategica: cos’è e cosa prevede il protocollo

È stata approvata dall’Ue la Bussola Strategica e dopo l’escalation militare innescata dalla Russia il Consiglio Europeo dà il via libera allo Strategic Compass. A darne menzione è l’Alto rappresentante Ue, Josep Borrell: “In un momento in cui siamo testimoni del ritorno della guerra in Europa serve un piano ambizioso di azione per rafforzare la sicurezza dell’Unione europea e la politica di Difesa entro il 2030”.

E ancora: “L’ambiente di sicurezza più ostile ci richiede di fare un salto di qualità e aumentare la nostra capacità e volontà di agire, rafforzare la nostra resilienza e investire di più e meglio nelle nostre capacità di difesa”.

Approvata dall’Ue la Bussola Strategica
Ma cos’è la Bussola Strategica? Si tratta di un piano di rafforzamento della capacità di reazione dell’Europa in caso di crisi. Esso prevede all’occorrenza il dispiegamento rapido fino a 5.000 militari con mansioni di interdizione e supporto nell’evacuazione di cittadini europei da zone a rischio.

Sulla scorta di questo protocollo il piano prevede anche di portare sostegno medico, e di 200 esperti di missione. Senza mezzi termini lo SC ha una funzione militare: sono infatti previste regolari esercitazioni congiunte, che cominceranno nel 2023.

Un piano da attuare entro il 2025
Lo scopo? Non aspettare gli Usa e rendere operativo l’Eu Rapid Deployment Capacity nel 2025. La capacità di difesa rafforzata dell’Ue “è complementare alla Nato, che rimane il fondamento della difesa collettiva per i suoi membri”.

E in chiosa Borrell ha commentato: “Le minacce sono in aumento e il costo dell’inazione è chiaro. La bussola strategica è una guida per l’azione. Stabilisce un percorso ambizioso per la nostra politica di sicurezza e difesa per il prossimo decennio”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.