“Ma allora è vero!”. Sanremo 2022, Massimo Ranieri e Gianni Morandi: è successo dietro le quinte

Sanremo 2022, Gianni Morandi e Massimo Ranieri ‘beccati’ così. La vittoria indiscussa per la 72esima edizione del Festival della musica italiana diventa momento simbolico per una generazione intera. Con il brano “Brividi” Blanco e Mahmood festeggiano il primo posto sul podio, lasciando dietro ‘pezzi’ della storia della musica italiana. E succede qualcosa di emozionante a pochi minuti dalla fine del Festival.

Iva Zanicchi, ma anche Gianni Morandi e Massino Ranieri, tre artisti in gara ma anche nomi intramontabili del panorama artistico e musicale in Italia. Gianni Morandi con “Apri tutte le porte” si aggiudica il terzo posto in classifica. Massimo Ranieri all’ottavo posto con “Lettera al di là del mare”, mentre Iva Zanicchi si ferma al 18 gradino con “Voglio amarti”. E a pochi minuti dalla fine proprio Massimo Ranieri e Gianni Morandi compiono un gesto che resterà per sempre nella storia di Sanremo.

Sanremo 2022 Massimo Ranieri Gianni Morandi abbraccio

Accade proprio in sala stampa quando tra di loro scocca un abbraccio sentito. Emozione, ammessa dallo stessa Ranieri: “La prima sera sono stato vinto dall’emozione”, ma anche una stima reciproca tra veterani: “Se ce l’avessero detto non ci avremmo creduto”, confessa Gianni Morandi a Massimo Ranieri a proposito dei risultati.00:00/00:00

Sanremo 2022 Massimo Ranieri Gianni Morandi abbraccio

Premio della critica a Massimo Ranieri, occhi lucidi per una carriera musicale che lo piazza inevitabilmente tra i grandi artisti di questa 72esima edizione del Festival, con tanto di dovuti e sentiti ringraziamenti di Ama ancora prima che la competizione volgesse al termine.

Sanremo 2022 Massimo Ranieri Gianni Morandi abbraccio
Sanremo 2022 Massimo Ranieri Gianni Morandi abbraccio

Un onore per tutti assistere ancora una volta alle performance sanremesi di artisti che hanno scritto pagine di musica italiana, e che oggi lasciano spazio alle nuove generazioni con un sorriso sincero sulle labbra: “Secondo me questo è un bellissimo podio, ci sono tre generazioni differenti, sono felicissimo di essere stato in loro compagnia. Non lo avrei mai immaginato. Il momento più bello è stato il duetto con Jovanotti, il più duro il primo giorno, quando non sapevo come avrebbero preso la mia canzone. Ricorderò questa settimana come una canzone che parte, piano piano, prende il volo e poi diventa della gente, non è più nostra”, ammette Gianni Morandi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.