Padova, coppia trovata morta: i corpi erano in una casa disabitata del centro

Padova una coppia è stata trovata impiccata in una casa: i carabinieri hanno trovato i corpi senza vita in una casa sfitta del centro della città, di cui l’uomo aveva le chiavi.

L’uomo aveva 53 anni, la donna 36. Entrambi, secondo le prime informazioni diffuse, soffrivano di problemi legati alle dipendenze. Al momento gli inquirenti sono propensi per l’ipotesi del duplice suicidio ed escludono il coinvolgimento di altre persone.

La macabra scoperta a Padova

Drammatica scoperta fatta dai carabinieri in una palazzina abbandonata del centro di Padova.

I militari sono intervenuti a seguito di una segnalazione e hanno trovato i corpi senza vita di una coppia. I due si sarebbero impiccati: l’ipotesi che al momento appare più probabile è che sia stato un gesto estremo volontario. Entrambi stavano lottando da tempo con problemi legati alla dipendenza da alcool e droghe.

Al momento gli investigatori escludono che la morte possa essere causata da un’altra persona. Sul luogo del ritrovamento è sopraggiunto anche il medico legale, che dovrà chiarire precisamente la dinamica dei fatti.

Trovati impiccati in casa

La scoperta è stata fatta dai carabinieri nel pomeriggio di ieri, 17 gennaio, a seguito di una segnalazione arrivata in caserma. Al momento non si conosce l’identità di chi ha fatto la segnalazione.

I carabinieri di Padova si sono diretti così nell’appartamento in via San Giovanni di Verdara, all’apparenza disabitato: Dopo l’irruzione è arrivata la tragica scoperta.

I corpi senza vita dell’uomo e della donna erano entrambi impiccati. Finora sono poche le informazioni diffuse dagli investigatori. Al momento si pensa che possa trattarsi di duplice suicidio.

I due erano già noti alle forze dell’ordine per via di alcuni precedenti penali.

Le indagini dei carabinieri

Attualmente i carabinieri stanno conducendo le indagini su questo caso di Cronaca Nera. I due erano entrambi di Padova ed erano conosciuti in città per via dei loro problemi di dipendenze.

Sul luogo del ritrovamento è intervenuto il pm e insieme a lui il medico legale, il quale potrà fornire un parere preciso sulle cause del decesso e sull’ora esatta delle morti.

Per il momento gli inquirenti sembrano escludere l’ipotesi che sia coinvolta un’altra persona.

Il corpo dell’uomo e della donna erano in un appartamento, di cui l’uomo aveva le chiavi, all’interno di una palazzina disabitata. L’area è rimasta transennata fino alla tarda serata di ieri per consentire ai militari di poter effettuare tutti i rilievi necessari al fine di ricostruire tutto l’accaduto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.