“Zona gialla da lunedì 27 dicembre”. Covid Italia, un’altra regione cambia colore: “Situazione grave”

Si discuterà domani, durante la cabina di regia del governo, delle eventuali nuove misure anti covid che l’esecutivo intenderà adottare per fronteggiare la nuova ondata pandemica. Obbligo vaccinale, tamponi, durata del green pass e mascherine obbligatorie i temi anticipati oggi dal premier Draghi nella conferenza stampa di fine anno in tema di coronavirus. “Non sono uno scienziato, ma personalmente sono incline a prevedere il peggio”.


“E quindi ad agire d’anticipo per difendere quel poco di normalità che ci siamo conquistati”, ha spiegato a proposito delle norme anti coronavirus ignorate a lungo da altri Paesi. “È stato un errore da parte di alcuni governi credere che da loro l’epidemia non sarebbe arrivata da loro” e ciò malgrado gli interventi messi in campo da altre nazioni. L’ipotesi obbligo vaccinale, ha quindi spiegato il premier, “resta sempre sullo sfondo, non è mai stato escluso”.

Albertio Cirio


L’obbligo “è stato già esteso ad alcune categorie, valuteremo l’estensione ad altre categorie. Non so se sarà discusso domani in cabina regia. Ma se i dati continuano a peggiorare sarà oggetto di discussione in tempi brevissimi”, ha rimarcato il presidente del Consiglio. Intanto, “nel periodo intercorrente tra la seconda e la terza dose, quando la durata è in scadenza, occorre fare il tampone”, ha spiegato, confermando che domani la cabina di regia si occuperà anche di questo.

covid


Da lunedì 27 dicembre intanto il Piemonte passerà in zona gialla. Lo ha detto il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, che prevede di firmare l’ordinanza sull’uso delle mascherine obbligatorie anche all’aperto già domani. “Probabilmente da lunedì Piemonte in zona gialla, sforeremo il parametro delle terapie intensive. A questo punto non escludo un’ordinanza per l’uso della mascherina obbligatoria già da venerdì. È grave che in questo Paese ci siano ancora sanitari non vaccinati che lavorano, noi procediamo con rigore”.

roberto speranza


Intanto oggi, 22 dicembre, sono stati 36.293 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, 22 dicembre 2021, secondo i dati e i numeri Covid – regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano inoltre altri 146 morti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.