“Purtroppo si prevede prima di Natale”. Covid, lo scenario choc di Fabrizio Pregliasco

Torna la paura del Covid anche a ridosso di questo Natale 2021. Dopo la terribile esperienza dell’anno precedente, ma con l’arma dei vaccini che ha comunque dato il suo frutto, ora si teme di nuovo un numero di morti giornalieri che terrorizza. A parlarne apertamente è il prof Pregliasco che ospite di Agorà su Rai3 ha detto: “Rischiamo 250 morti al giorno entro Natale”. Con questo andamento, “si prevede si possano raggiungere entro Natale 30.000 contagi al giorno in Italia. La situazione non è piacevole che potrebbe determinare ulteriori effetti di appesantimento dell’assistenza sanitaria, siamo in una fase crescente”.

Così Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Ircss Istituto Ortopedico Galeazzi e virologo dell’Università degli Studi di Milano, ha previsto l’andamento epidemiologico da qui a circa 15 giorni. “Questo andamento – dice ancora Pregliasco – potrebbe corrispondere a circa 200-250 morti al giorno, secondo i modelli matematici. Ogni contatto interumano – ha precisato – ha una probabilità di rischio, e di contatti ne abbiamo tanti grazie alla vaccinazione”.

Pregliasco 250 morti entro natale

“L’alternativa è il lockdown, che si è dimostrato esser efficace. E ancora Pregliasco: “Fratelli d’ Italia è all’opposizione, ma la fa in malo modo perché non offre indicazioni operative rispetto alle alternative. È vero che si potrebbe fare di più su scuola, trasporti e altro, ma è un concetto astratto”.

Pregliasco 250 morti entro natale

E sull’obbligo vaccinale il prof Pregliasco avverte: “L’obbligatorietà è simbolica, non potremmo andare a vaccinare forzosamente le persone, quindi è chiaro che uno zoccolo duro di non vaccinati rimarrà”.

Pregliasco 250 morti entro natale

https://platform.twitter.com/embed/Tweet.html?dnt=false&embedId=twitter-widget-0&features=eyJ0ZndfZXhwZXJpbWVudHNfY29va2llX2V4cGlyYXRpb24iOnsiYnVja2V0IjoxMjA5NjAwLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X2hvcml6b25fdHdlZXRfZW1iZWRfOTU1NSI6eyJidWNrZXQiOiJodGUiLCJ2ZXJzaW9uIjpudWxsfSwidGZ3X3NwYWNlX2NhcmQiOnsiYnVja2V0Ijoib2ZmIiwidmVyc2lvbiI6bnVsbH0sInRmd190ZWFtX2hvbGRiYWNrXzExOTI5Ijp7ImJ1Y2tldCI6InByb2R1Y3Rpb24iLCJ2ZXJzaW9uIjo3fX0%3D&frame=false&hideCard=false&hideThread=false&id=1470322686501040128&lang=it&origin=https%3A%2F%2Fwww.caffeinamagazine.it%2Fsalute%2Fpregliasco-250-morti-entro-natale%2F&sessionId=4b6d8a9aa5b8a48f9c1c23c75f607c5ba64b9c93&theme=light&widgetsVersion=9fd78d5%3A1638479056965&width=550px

“Un compromesso accettabile – conclude Pregliasco – è un green pass che sia più stringente dell’andamento epidemiologico, perché queste ondate di contagi ci saranno ancora per lungo tempo. Il nodo è ottenere una convivenza migliore possibile col virus, anche grazie ai farmaci. Ma i farmaci non sono un’alternativa che può sostituire i vaccini”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.