Sbalzato via dalla sua bici, Tiziano muore a 16 anni in ospedale. Stava facendo ritorno a casa

Loading...

Tragedia sulla strada. A perdere la vita una giovanissima vita, Tiziano Dell’Anna, che aveva solamente 16 anni. Purtroppo le ferite si sono rivelate più gravi del previsto e dopo aver lottato strenuamente in un letto di ospedale, se n’è andato per sempre nel reparto di terapia intensiva. Da subito le sue condizioni erano sembrate gravissime, infatti i medici lo avevano soccorso e trasferito d’urgenza nel nosocomio. Ma poi la situazione è precipitata definitivamente e il suo cuore si è fermato.

Tiziano Dell’Anna stava guidando la sua bicicletta, quando è stato centrato in pieno da un’automobile. Il conducente del mezzo a quattro ruote ha deciso però di non fermarsi e di proseguire la sua marcia, non aiutando dunque il ciclista. L’adolescente è stato dunque lasciato in strada. Un abbandono che ha sconvolto la città del ragazzo. Dopo aver avviato le indagini, i carabinieri sono comunque riusciti ad individuare l’autore dell’investimento, che è dunque stato tratto in arresto per il grave reato.

Loading...
Tiziano Dell'Anna Morto Incidente Bicicletta Leverano Lecce

L’incidente mortale, che ha ucciso il povero Tiziano Dell’Anna, si è verificato nella serata di domenica 12 dicembre intorno alle ore 22.30. L’accaduto ha avuto luogo in provincia di Lecce, nel comune di Leverano. Il sedicenne stava per fare ritorno nella sua abitazione, quando ha trovato purtroppo la morte lungo il suo cammino. La vittima ha subito perso conoscenza dopo l’impatto ed è stato soccorso dai sanitari del 118. Il decesso si è registrato all’interno dell’ospedale ‘Vito Fazzi’ della città pugliese.00:00/00:00

Tiziano Dell'Anna Morto Incidente Bicicletta Lecce Leverano

Ad indagare sulla morte di Tiziano Dell’Anna sono i carabinieri di Campi Salentina. L’automobilista poi arrestato è un uomo di 47 anni originario di San Pietro in Lama. Ha deciso di consegnarsi spontaneamente alle autorità competenti, supportato dal suo avvocato. Inizialmente era stato sottoposto ai domiciliari con le accuse di lesioni colpose gravi e omissione di soccorso, ma adesso inevitabilmente il reato è diventato più serio, visto che nel frattempo il ragazzo è deceduto in queste ore.

Sempre il 12 dicembre in un terribile incidente stradale ha perso la vita il 39enne Attias Massaro. È successo in zona Sacra famiglia. Il ragazzo viaggiava a bordo del suo scooter quando, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo del mezzo ed è finto contro un palo in via Goito, all’altezza del ponte pedonale che collega la strada con via San Pio X. Attias Massaro, udinese di origine ma residente in città, stava guidando il suo Berverly Piaggio.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.