USA: famoso rapper ucciso a colpi di pistola in una panetteria di Memphis

Loading...

Il mondo della musica è letteralmente sconvolto per l‘omicidio di un famoso cantante, avvenuto in una nota panetteria di Memphis, Makeda’s Cookies, nel sud-ovest del Tennessee.

Il rapper 36enne, che vanta 4 milioni di follower su Instagram, è stato freddato da alcuni colpi di pistola mentre acquistava dei biscotti per la madre. La polizia, attualmente, non ha informazioni sull’autore dell’omicidio e sul movente, mentre sappiamo che il cantante, già in passato, è sopravvissuto ad alcuni attentati.

Loading...

Chi è la vittima

La vittima è Young Dolph, all’anagrafe Adolph Robert Thornton, classe 1985, diventato famoso nel 2016 con l’album “King of Memphis“. Da allora ha scritto altri album; l’ultimo pubblicato nel 2020, Rich Slave, in collaborazione con artisti come Megan Thee Stallion e Death Row. Da un racconto del cugino dell’artista, emerge che il rapper era arrivato in città lunedì 15 novembre per far visita a una zia malata di cancro e per distribuire tacchini per il Giorno del Ringraziamento alle famiglie bisognose.

Young Dolph, fondatore della casa di produzione Paper Route Empire, è stato avvicinato all’interno della panetteria da un uomo armato che gli ha sparato, uccidendolo. Non è la prima volta che il musicista è rimasto coinvolto in sparatorie. Nel 2017 è stato colpito da alcune pallottole dopo una rissa all’esterno di un hotel di Los Angeles.

A febbraio dello stesso anno, a Charlotte, nella Carolina del Nord, il suo Suv è stato crivellato con più di 100 colpi. L’incidente aveva ispirato la canzone “100 Shots”. I fan di Dolph, appresa la tragica notizia, si sono radunati sul luogo della sparatoria mortale, manifestando tutto il loro dolore per la perdita di quella che da molti è ritenuta l’icona della città di Memphis, dato che il rapper era molto amato nella comunità hip-hop per la sua autenticità e la sua ferocia indipendenza.

Proprio la scorsa settimana, l’account ufficiale della panetteria dove il cantante ha perso la vita, Makeda’s Cookies, aveva pubblicato un video di Young Dolph che acquistava biscotti, spiegando di essere un loro fan. Il sindaco di Memphis, Jim Strickland, ha così commentato l’omicidio del suo concittadino:”Un monito su quanto dolore porti con sé il crimine violento”. 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.