Ilaria Capua mette in guardia gli italiani: “E’ successo dopo la terza dose”

Loading...

Ilaria Capua, direttrice dell’UF One Health Center dell’università della Florida, intervenendo ieri sera, martedì 26 ottobre, alla trasmissione DiMartedì in onda su La7, ha reso noto di essersi sottoposta alla terza dose di vaccino e di essere contenta di averla fatta.

Capua: “Sappiate che la terza dose si sente”

“Io ieri ho fatto la cosiddetta terza dose. Insomma, diciamo che si sente, ecco. Quindi è una stimolazione aggiuntiva che avviene per moltissimi tipi di vaccini… però insomma alle persone che adesso si vaccineranno sappiate che si sente: ve lo dico in modo tale che poi dopo non vengano fuori chissà quali storie” ha spiegato la professoressa davanti alle telecamere del conduttore Giovanni Floris, aggiungendo che è comunque stata contenta di averla fatta.

Loading...

Terza dose che in Italia, secondo quanto asserito dal sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, interesserà verosimilmente tutta la popolazione. A cominciare da coloro che hanno ricevuto il vaccino monodose prodotto dalla Johnson & Johnson, la cui protezione calerebbe sensibilmente soprattutto con la variante Delta. Priorità quindi al milione e mezzo di italiani che hanno fatto il Janseen e che faranno il richiamo con Moderna o Pfizer, i due vaccini a Rna messaggero.

L’Italia meglio di altri Paesi

Insomma, secondo quanto asserito dalla professoressa la terza dose non sembra una passeggiata, ma suo dire si sente. La professoressa Capua ha anche commentato l’andamento dell’epidemia sottolineando che l’unico modo per riuscire a uscire da questa situazione è fare il vaccino: “Sappiamo che cosa dobbiamo fare, adesso che c’è il vaccino dobbiamo vaccinarci”. C’è comunque da dire che nel nostro Paese la situazione è migliore rispetto agli altri, come aveva già detto l’esperta la scorsa settimana.

Sulla mappa europea si vedono colorate di nero e rosso scuro non solo l’Inghilterra e la Romania, ma anche la Croazia e la Serbia, Nazioni più vicine all’Italia. Anche la Germania e l’Olanda sono tornate a fare paura. Il nostro Paese al momento è colorato in arancione chiaro e si trova tra i Paesi messi meglio. Parlando della pandemia, la Capua aveva precisato che “l’abbiamo messa in un recinto, questo mi sembra chiaro, come è chiaro anche che bisognerà iniziare a fare le dosi di richiamo, perché

pochissimi vaccini durano tutta la vita, quindi molti programmi di vaccinazione prevedono tre interventi, alcuni prevedono un intervento l’anno. Io mi sono già vaccinata contro l’influenza, e vi invito a fare altrettanto”. Sulla terza dose Sileri aveva spiegato che entro l’anno si procederà a somministrarla ad anziani e personale sanitario, “poi da gennaio al resto della popolazione, scaglionato in base a quando è stata somministrata la prima e la seconda dose”.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.