Medici bucano il cuoricino e fanno la diagnosi: ‘Mi dispiace, suo figlio nascerà azzurro

Loading...

Quando hanno saputo di essere in attesa del loro primo figlio, Christopher Havill, 27 anni, e Kristine Barry, 25, non erano più nella pelle. I due giovani di Toronto, in Canada, stavano facendo tutti i preparativi necessari ed erano molto emozionati, ma poi è arrivata la doccia fredda che li ha distrutti.

Durante uno dei controlli di routine, i medici hanno comunicato alla coppia che il loro figlio sarebbe nato azzurro. Si tratta di una patologia molto grave che causa problemi cardiaci e respiratori, che possono, appunto, donare un colore azzurrognolo alla pelle e per questo viene definita ‘sindrome del bambino azzurro’.

L’ecografia aveva rivelato che il bebè aveva due insufficienze molto gravi: il cuore non pompava sangue al resto del corpo e l’arteria polmonare e l’aorta si stavano sviluppando nel posto sbagliato. Non c’era quindi ossigeno sufficiente in circolazione per il feto. I dottori che seguivano Kristine a quel punto avevano comunicato ai futuri genitori che c’era possibilità che il piccolo nascesse morto o che avrebbe avuto solo pochi minuti di vita, prima di morire a causa della mancanza di ossigeno.

Loading...

Ma le preoccupazioni dei medici non erano finite. Infatti, erano anche preoccupati dal fatto che non avrebbero avuto tempo sufficiente per trasportarlo dalla sala parto a quella operatoria, prima che fosse troppo tardi. A quel punto Kristine e Christopher, disperati, hanno acconsentito ad un intervento molto particolare e difficile:

l’inserimento due valvole nel cuore del loro piccolo, mentre si trovava ancora nel grembo materno. Si trattava di una procedura mai provata prima e che ha attirato l’attenzione di tutta la comunità medica. Durante l’intervento, passando attraverso l’utero di Kristine, sono state inserite le valvole nel piccolo cuore del feto, grazie a una sonda. I medici si sono serviti degli ultrasuoni per arrivare al piccolo.

Trattandosi di una procedura mai provata fino quel momento, neanche i medici sapevano cosa aspettarsi, per cui avevano comunque detto ai genitori di tenersi pronti al peggio. La sorpresa per l’esito dell’operazione è stata grandissima. Le peggiori previsioni infatti sono state sfatate e il 23 maggio del 2017 è nato Sebastian, un bambino splendido, venuto al mondo sano e con un bel colorito roseo. Il piccolo è nato prematuro di 4 mesi, grazie a un taglio cesareo. Inoltre, a una settimana dalla nascita è stato sottoposto a un intervento cardiaco per riparare una delle valvole che aveva dei problemi. Ma adesso, a 3 mesi, Sebastian cresce sano e forte. E, anche se dovrà essere sotto controllo regolare, i suoi genitori sanno che il loro adorato bebè è destinato a crescere e a conoscere la vita.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.