Italia, tragico schianto coinvolge 7 auto: morti e feriti sull’asfalto

Loading...

Terribile la scena che si è presentata davanti ai primi soccorritori intervenuti sul posto. L’auto è andata completamente distrutta ed era irriconoscibile. Gravemente danneggiato anche il furgone e le altre auto coinvolte. L’incidente principale sarebbe proprio quello tra auto e camioncino che poi ha coinvolto gli altri mezzi.

Nonostante i tempestivi soccorsi da parte dei vigili del fuoco e dei sanitari del 118, non c’è stato niente da fare per il sessantanovenne. Soccorsa e trasportata d’urgenza in ospedale invece una ragazza che è rimasta ferita gravemente nell’impatto ed è arrivata in pronto soccorso in codice rosso.

Loading...

Una persona morta e un’altra ferita gravemente, è il bilancio di un drammatico incidente stradale che si è consumato oggi lungo la strada statale 75 Centrale Umbra, una strada a scorrimento veloce che attraversa la regione e si snoda completamente in provincia di Perugia.

Sette i mezzi coinvolti nello schianto avvenuto nella mattinata di venerdì 24 settembre all’altezza del comune di Bastia Umbra, in località Ospedalicchio. Drammatica la sequenza che ha portato alla morte di un uomo di 69 anni originario di Foligno.

Per motivi tutti da accertare, un’auto ha sbandato mentre percorreva la carreggiata in direzione di Foligno innescando una carambola mortale che ha coinvolto altre sei vetture tra cui un furgone.I vigili del fuoco di Perugia hanno lavorato a lungo per estrarre vittima e ferita dalle lamiere contorte dei mezzi e per tutto il tempo è stato necessario chiudere la carreggiata in direzione Foligno nel tratto interessato.

Come ha spiegato l’Anas, il traffico è stato provvisoriamente deviato sulla viabilità secondaria, per permettere soccorsi e operazioni di rimozione dei veicoli. Il personale Anas è intervenuto sul posto per ripristinare la transitabilità appena possibile. Inevitabili le ripercussioni sul traffico con lunghe code di mezzi.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.