Belluno, 51enne contro Governo: “Da sana ad invalida dopo il siero. Ora risolvete il mio problema”

Loading...

BELLUNO – Undici tra visite specialistiche ed esami diagnostici, ai quali si aggiungeranno altri approfondimenti nelle prossime settimane. Tutto, finora, senza risposte. Elena Da Ronch, 51 anni, soffre di numerosi disturbi che le hanno sconvolto la vita e che si stanno rivelando invalidanti. La natura di questi problemi non è ancora nota, ma la possibile causa scatenante sta nella vaccinazione anti Covid fatta a primavera. «Lavoro nel mondo nella scuola, ho fatto la prima dose il 10 marzo e in quell’occasione ho avuto solo qualche mal di testa. Il problema è sorto subito dopo la seconda dose, fatta il 19 maggio». Lo scrive oggi il Corriere delle Alpi.

Loading...

I primi sintomi, dopo la seconda dose, sono stati subito preoccupanti e inquadrabili con una diagnosi di parestesia: formicolio e alterazione della sensibilità in tutta la parte destra del corpo, dal viso alla gamba. La parestesia però non è l’unico problema, perché quasi quotidianamente Elena è afflitta da dolori che “viaggiano” da una parte all’altra del corpo. «Io mi sono vaccinata come mi è stato chiesto di fare dalle istituzioni, ora queste istituzioni devono farsi carico del mio problema di salute e risolverlo. Ero perfettamente sana e ora da quattro mesi mi sento un’invalida, mi si è perfino infossato un occhio a forza di tirare i muscoli del lato destro della faccia. Inoltre non voglio sentir parlare di una terza dose, anzi, voglio l’esenzione da qualsiasi ipotesi di ulteriore vaccinazione».

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.