Ragazza sente qualcosa di ingombrante dentro di lei durante un rapporto con il ragazzo

Loading...

È stata una circostanza del tutto fortuita quella che ha salvato la vita ad una giovane londinese di 28 anni, Ellie Taylor-Davis, la quale durante un rapporto intimo con il proprio ragazzo ha scoperto di avere un cancro alle ovaie.

I primi sintomi della malattia infatti, sono stati avvertiti dalla ragazza mentre faceva l’amore con la sua dolce metà: durante la copulazione Ellie ha sentito una sorta di “bozzo” al basso ventre, ma non si è subito all’allarmata attribuendo il tutto ad un possibile disturbo intestinale che non le ha suscitato preoccupazioni. (Continua..)  

Loading...

Tutto però è cambiato nel momento in cui si è recata dal ginecologo per inserire la spirale anticoncezionale intrauterina: il medico infatti ha constatato che c’era qualcosa che non andava e le ha subito prescritto degli esami. E cosi un’ecografia eseguita d’urgenza ha confermato quelli che fino a quel momento erano stati solo sospetti, ovvero la presenza di un tumore di circa 16 centimetri che si espandeva sia nelle ovaie che nell’addome comprimendole gli organi interni.

La giovane è stata cosi sottoposta direttamente ad un’operazione per rimuovere l’intera massa, senza dover far ricorso alla radioterapia. Adesso Ellie è una giornalista freelence, che ha deciso di condividere la sua storia per cercare di sensibilizzare tutte le donne in merito i rischi del cancro alle ovaie: “Non avrei mai saputo che qualcosa non andava se non avessi percepito quella cisti. Il sesso mi ha salvato la vita e sono molto fortunata ad essere ancora qui”. (Continua..)  

Ma provvidenziale è stata anche la visita ginecologica per l’inserimento della spirale che le ha consentito di prendere il tumore in tempo e intervenire tempestivamente. “Alla mia età non pensi di poter avere un cancro alle ovaie. Prendere coscienza del fatto che potevo vivere o morire è stato davvero orribile”.

La bella notizia è che lo specialista che ha operato Ellie è riuscito ad estrarre il tumore senza dover rimuovere l’utero, non negandole cosi la possibilità di avere figli in futuro. Una storia che fa riflettere molto sul tema della prevenzione, oggi ancora trascurato da molti: prendersi cura di se stessi è importante, cosi come fare dei controlli di routine. Che ne pensate?

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.