Lutto a Tu si que vales, morta l’amata concorrente. Con la sua esibizione aveva commosso tutti

Loading...

Tú sí que vales è un programma televisivo italiano di genere talent show, trasmesso ogni sabato in prima serata dal 4 ottobre 2014 su Canale 5. Il programma è giunto alla settima edizione e viene registrato presso lo studio 8 del Centro Titanus Elios di Roma.

morta pianista nerina pieroni tu si que vales

È basato sull’omonimo format di origine spagnola andato in onda tra il 2008 e il 2013 su Telecinco, controparte spagnola di Canale 5, e dal 2016 su La Sexta con il nome ¡Tú sí que vales!. Il programma è stato scritto da Barbara Cappi, Giona Peduzzi, Mauro Monaco, Walter Corda e Francesca Picozza e lo ha ideato Maria De Filippi insieme a Gerry Scotti. Al programma possono partecipare tutti coloro che hanno un’abilità, sia canto, ballo o altro. Il vincitore del programma si aggiudica il montepremi di 100mila euro.

Loading...

Tra i tanti concorrenti che in questi anni hanno calcato il palco del programma c’era la pianista Nerina Pieroni, 81 anni, ed è proprio di queste ore la notizia del suo decesso. Con la sua performance – la signora Nerina era stata una professoressa di musica – lo scorso ottobre aveva catalizzato l’attenzione di tutti, pubblico e giudici e aveva raccontato la sua storia. Per sua scelta viveva in una casa di cura, dove si è spenta serenamente, e dopo dieci anni di stop aveva ricominciato a suonare il pianoforte.

morta pianista nerina pieroni tu si que vales

“È stata la mia vita ma quando non si può più, non si può più. Ho deciso di ritirarmi in casa di riposo. – aveva raccontato a Tu si que vales – Le mie amiche avevano paura che mi intristissi. Mi dicevano ‘Nerina, tu vai là e dopo un mese giaci da una parte ad aspettare la fine’. Ho risposto che tanto la aspetto anche a casa mia la fine. Devo dire che ho incontrato delle persone meravigliose: la direttrice, le infermiere, gli ospiti sono miei fratelli e sorelle”.

“Ho trovato la vita di cui avevo bisogno. Tra una cosa e l’altra un’infermiera, Cristina, mi ha riconosciuta e mi ha chiesto se suonavo ancora, le ho risposto di no e mi ha fatto portare una pianola. Ho messo le mani sul pianoforte e quella sera ho fatto fatica ad addormentarmi, tanta era l’emozione di essere tornata a suonare. Ho suonato a una manifestazione ed è piaciuto tanto a tutti. Così eccomi qua”, aveva concluso Nerina, che si è spenta serenamente in una casa di riposo a Savigliano.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.