A 91 anni tenta la fuga dalla casa di riposo con un metodo fai da te. Ma cade e muore. Le sue ultime parole

Loading...

Il desiderio di tornare alla sua terra è stato più forte di tutto. Più forte dell’accoglienza che aveva trovato nella casa di risposo. Più forte della prudenza. E così il 91enne Giuseppe Carluccio ha tentato di scappare dalla Rsa in cui risiedeva. La fuga è avvenuta in modo rocambolesco, ma purtroppo tragico. L’uomo si è infatti aggrappato ad un tubo di gomma uscendo dalla finestra situata a due metri e mezzo di altezza dal suolo.

Con ogni probabilità il tubo ha ceduto, oppure Giuseppe ha perso la presa ed è volato a terra. L’intervento dei soccorritori del 118, sfortunatamente, è stato del tutto inutile. L’anziano è deceduto a causa delle ferite riportate a seguito del violento impatto con l’asfalto. A quanto riporta il Corriere della Sera, l’episodio è avvenuto nel pomeriggio di lunedì 3 maggio a Robbio, in provincia di Pavia, a sud del capoluogo lombardo.

Secondo la ricostruzione del fatto Giuseppe Carluccio avrebbe studiato il piano di fuga nei minimi dettagli. L’uomo ha approfittato del cambio turno degli infermieri, avendo imparato da tempo orari e routine degli assistenti della Rsa della Fondazione “Fagnani Galtrucco”. È stato il 91enne stesso a calare dalla finestra il tubo di gomma per fuggire. Subito dopo la caduta Giuseppe ha avuto la forza di sussurrare al personale che lo ha soccorso: “Scusatemi”.

Loading...

Giuseppe Carluccio è morto dopo diverse ore all’ospedale civile di Vigevano dove era stato trasportato in codice rosso. Anche se inizialmente era cosciente l’ematoma interno riportato è stato fatale per l’uomo. All’edizione milanese del Corsera la responsabile della Rsa Pierangela Casè ha spiegato: “I suoi cari erano molto presenti e non c’erano problemi di convivenza con gli altri ospiti. Era un uomo lucidissimo, affabile, ma provato dalla recente morte della moglie”.

Il 91enne si trovava a Robbio, nella Lomellina, dove aveva raggiunto la figlia, da alcuni mesi. Ma era originario della Puglia dove per una vita aveva lavorato la terra. E proprio a quella terra sarebbe voluto tornare più di ogni altra cosa. La sua fuga, però, si è trasformata in tragedia. I carabinieri, giunti sul posto, hanno aperto un’indagine per gli opportuni accertamenti e escludere che non vi sia stata la complicità di altre persone.

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.