Oliviero Toscani insulta Matteo Salvini: “Mario Draghi l’ha preso solo per capire cosa non deve fare”

Loading...

Dopo il discorso di insediamento di Enrico Letta a capo del Pd, come poteva mancare il commento di Oliviero Toscani. Il fotografo non ha lesinato consigli: “Spero che dopo lo ‘stai sereno’ abbia capito come tirare i fulmini, che abbia capito che non deve stare sereno se no verrà fregato”. Un riferimento, quello all‘Adnkronos, che riporta al passato quando Matteo Renzi liquidò Letta con un semplice “.stai sereno” prima di vederlo emigrare a Parigi. Oggi però i tempi sono cambiati. I democratici hanno infatti chiesto a gran voce il ritorno dell’ex premier in veste questa volta di segretario del partito. “Il problema – nota anche Toscani – non è Letta ma questo Pd. Ci sono i democristiani, i comunisti diventati democristiani e i democristiani diventati comunisti”. In sostanza “è un insieme di tanti residuati bellici politici che sicuramente non andranno mai d’accordo”. 

Loading...

Così come non andranno mai d’accordo le forze politiche al governo sullo Ius soli, definito dallo stesso Letta una priorità. “Lo Ius Soli è una priorità italiana – rincara addirittura la dose Toscani – (Gli immigrati, ndr) sono dei nostri concittadini, vanno a scuola, parlano la nostra lingua e sono nati qua. Piuttosto chiediamogli se veramente vogliono essere italiani, in un paese dl genere non ne sarei così sicuro”. 

Da qui agli insulti contro il leader della Lega il passo è brevissimo: “Matteo Salvini vada in spiaggia al Papete. Quando avrà pieni poteri potrà fare quello che vuole, per ora per fortuna non li ha. Per fare un giusto Governo bisogna ascoltare Salvini e fare esattamente l’opposto. Penso che Draghi lo abbia preso per questo per capire cosa deve fare e cioè il contrario di quello che dice Salvini”. Insomma, alto odio gratuito quello di Toscani, che in fatto di offese non è secondo a nessuno. 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.