Vaticano, nuove accuse a l’ex cardinal McCarrick: “Schema predatorio di abusi”

Loading...

Il caso dell’ex cardinal Theodore McCarrick non è ancora chiuso: dagli Stati Uniti sono arrivate nuove accuse.

Dopo quanto sollevato attorno ad abusi ai danni di seminaristi, l’ex porporato americano – che papa Francesco ha ridotto allo stato laicale, che non è più l’arcivescovo di Washington e che ha deciso di ritirarsi in “preghiera e penitenza” – risulta essere coinvolto in un’altra vicenda giudiziaria, che andrà ovviamente analizzata nel corso del proseguo: il racconto, che è sostenuto da un legale, narra di una “casa al mare”, di inviti e ancora di abusi che sarebbero stati effettuati ai danni di giovani.

Esiste almeno una presunta vittima, che oggi avrebbe 53 anni. Questo è quanto si legge su New Jersey.com. La parte querelante, per il tramite di una conferenza stampa, ha parlato di un “un sordido schema predatorio di abusi sessuali che riguarda McCarrick e altri membri del clero che coinvolgono almeno sette bambini”. Non si trattava insomma di semplici momenti ricreativi: l’ex cardinale avrebbe voluto che alcuni ragazzi, e quindi non solo uno, trascorressero del tempo nella sua casa al mare al fine di perseguire di questo “schema predatorio”. In relazione a questo caso che riguarderebbe dunque quanto avvenuto all’interno di una dimora estiva, si parla pure di “anello sessuale”, cioè di una sorta di azione complessiva che McCarrick avrebbe perpetrato non in qualche singola occasione, ma per un periodo di tempo prolungato.

Loading...

Theodore McCarrick è il principale dei nomi fatti dall’arcivescovo Carlo Maria Viganò nella missiva inviata nell’estate del 2018. Quella in cui l’ex nunzio apostolico negli Stati Uniti era arrivato persino a domandare al Santo Padre di dimettersi. Il Vaticano, intanto, dovrebbe pubblicare dei documenti relativi all’inchiesta portata avanti sull’alto consacrato americano all’interno degli ambienti ecclesiastici. Per ora, però, non è ancora emerso granché. Jorge Mario Bergoglio – questo è già accaduto – ha deciso per un allontanamento di McCarrick dalla vita ecclesiastica. Sembra, inoltre, che Joseph Ratzinger avesse sanzionato l’esponente del clero americano durante il suo pontificato. Per quanto le ricostruzioni relative agli interventi posti in essere dalla Santa Sede nei confronti di McCarrick nel corso degli ultimi due pontificati continuino a differire nelle disamine di chi si è interessato del caso.

Nel corso delle prossime settimane, avremo modo di constatare un’eventuale presa di posizione sull’emersione di questa denuncia da parte del Vaticano, che nel frattempo potrebbe anche decidere di pubblicare i risultati dell’inchiesta interna sull’ex cardinale.

Leggi la notizia su Il Giornale

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.