Alto Adige, separatisti spostano il confine: sfregio all’Italia il 2 giugno, “voi siete un danno”

Blitz e sfregio all’Italia dei separatisti altoatesini, gli Schutzen, che la scorsa notte, nel giorno della Festa della Repubblica, hanno messo dei cartelli  lungo i confini provinciali con la scritta “Verrueckt nach Sueden” che ha un doppio significato, ossia – sottolinea Repubblica.it – “pazzo per il sud”, ma anche “spostato a sud” (in riferimento al confine, ndr). Insomma, ci hanno “rubato” il confine, spostandolo più a Sud, dove “il nuovo confine di Stato è stato segnato con una striscia adesiva rosso-bianco-verde”, fanno sapere in una nota.

La scelta del 2 Giugno non è stata affatto simbolica: i cartelli sono stati posizionati su 25 passi e strade. Secondo il comandate Jürgen Wirth Anderlan, “il sud ha da sempre un certo fascino, alcuni ne sono pazzi. Se però questo sud appartiene a uno Stato con una mentalità a grandi linee estranea, la situazione cambia”. E ancora, Wirth Anderlan afferma: “Gli ultimi tre mesi probabilmente hanno aperto gli occhi anche a chi era ancora indeciso. Restrizioni, caos e più vittime che in altri Stati. L’Italia non fa bene all’Alto Adige. L’Italia è un danno per tutte le persone che ci vivono”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.