La Palombelli si scatena contro la circolare del Viminale: «Non si capisce nulla, è una barzelletta»

Loading...

«Non si capisce nulla. Se qualcuno dei telespettatori ha capito qualcosa, telefoni alla nostra redazione e ce lo spieghi». La circolare del Viminale diramata nella serata di martedì non scatena solo le ire di tanti italiani. Fa infuriare anche Barbara Palombelli, conduttrice di Stasera Italia. Con il suo aplomb che la contraddistingue, con pacatezza, la giornalista fa a pezzi in poche parole il burocratese con cui si pretende di impartire regole alle persone.

Che confusione. Palombelli legge la circolare diramata  ai prefetti per chiarire che si può uscire a passeggiare con i figli sotto casa. «Questa non è una circolare, sta diventando una barzelletta», dice  Barbara Palombelli. Chi era davanti al video alle 20,30 non ha potuto che applaudire, sentendo rappresentati il loro sdegno e la loro incertezza. «Stasera è arrivata una comunicazione – ha detto la Palombelli – autorizza un’ora d’aria circa intorno casa a un genitore con figli minori. Ma c’è un punto che voglio sottolineare perché non si capisce».

Loading...

Quindi il passaggio incomprensibile: «Resta non consentito – si legge nella circolare del Viminale – svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto ed accedere ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici». Inoltre «l’attività motoria generalmente consentita non va intesa come equivalente all’attività sportiva (jogging); tenuto anche conto che l’attuale disposizione tiene distinte le due ipotesi, potendosi far ricomprendere nella prima camminare in prossimità della propria abitazione».

Alza lo sguardo sconcertata (come noi) e va giù con un’affermazione tagliente: Insomma, chi ci capisce qualcosa è bravo. Roba per un vero azzeccagarbugli. «Questo è il ministero dell’Interno – dice ancora la Palombelli – se qualcuno in Italia ha capito lo dica alla mia redazione, non c’è scritto niente». 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.