Inps, sito in tilt e scambio di identità? Palazzo Chigi: “Colpa degli hacker”, Tridico conferma

Per ogni problema del governo Conte, la colpa è sempre di qualcun altro. E questa volta “è colpa degli hacker” . Si parla del caos sul sito dell’Inps e della giustificazione trapelata da Palazzo Chigi. Tesi poi sposata dall’Inps. “Abbiamo ricevuto nei giorni scorsi e anche stamattina violenti attacchi hacker”, ha sottolineato il presidente dell’Inps Pasquale Tridico aggiungendo che è stato necessario “sospendere temporaneamente il sito” dell’Istituto di previdenza che stamattina primo aprile è stato preso d’assalto dagli utenti ed è andato in tilt. Aggiunge che “ciò che in questi giorni non ho potuto dire per ragioni di sicurezza: cioè che abbiamo ricevuto nei giorni scorsi e anche stamattina violenti attacchi hacker”. “Ovviamente nei giorni scorsi abbiamo informato le autorità di sicurezza nazionale, polizia e ministri vigilanti”, sottolinea il presidente dell’Inps. “Abbiamo dovuto sospendere temporaneamente il sito”, conclude.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.