Coronavirus, Vittorio Feltri: “Meglio le tasche vuote che le bare piene”

Loading...

Un salto di qualità. Tra martedì 3 marzo e mercoledì 4, l’emergenza-coronavirus pare essere definitivamente deflagrata. Non solo il numero di contagi, ma il sistema sanitario vicino al collasso. Ci si mettono poi le misure, drastiche, di cui si parla: chiusura delle scuole per un’altra settimana, stop al pubblico agli eventi sportivi, istituzione di nuove zone rosse. Insomma, i timori sono concreti, palpabili, diffusi. E condivisi anche da Vittorio Feltri, il quale cinguetta su Twitter: “Giusto preoccuparsi della crisi economica dovuta al virus, ma a me preme di più la pelle dei cittadini. Meglio le tasche vuote che le bare piene”, conclude il direttore di Libero.

Loading...


Vittorio Feltri@vfeltri

Giusto preoccuparsi della crisi economica dovuta al virus, ma a me preme di più la pelle dei cittadini. Meglio le tasche vuote che le bare piene.1.26716:46 – 4 mar 2020Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter391 utenti ne stanno parlando

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.