Andria, rubava gli anelli ai pazienti: arrestato infermiere

Loading...

Rubava gli anelli di oro ai pazienti in stato di incoscienza mentre era di turno al pronto soccorso dell’ospedale civile “Lorenzo Bonomo” di Andria, in Puglia.

Per questo un infermiere, un uomo di 47 anni originario di Minervino Murge, un Comune della provincia Bat (Barletta – Andria – Trani), è stato arrestato dagli agenti della polizia di Stato questa mattina. Nei suoi confronti è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. Ora l’uomo dovrà rispondere dell’accusa di furto.

Il provvedimento è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Trani, su richiesta della procura della Repubblica del capoluogo pugliese. L’attività investigativa è stata avviata in seguito alla segnalazione di furti perpetrati ai danni di pazienti ricoverati nei reparti o che giungevano al pronto soccorso. Dalle attività di indagine sono stati riscontrati diversi episodi.

Loading...

Il primo, avvenuto il 25 luglio dello scorso anno, riguarda un paziente giunto al pronto soccorso in stato di incoscienza. Al suo risveglio, si è accorto che, durante le cure, qualcuno si era impossessato di due anelli che lui indossava prima di essere ricoverato. Uno dei due gioielli era in oro con sopra un brillantino incastonato e l’altro era la fede nuziale che riportava al suo interno l’incisione della data del matrimonio e del nome della moglie. In seguito ad alcuni controlli effettuati nei negozi di “compro oro” della città, è stato accertato che, nel corso del tempo e più volte, l’infermiere 47enne aveva venduto degli anelli di oro.

Proprio il 25 luglio del 2019 erano stati venduti due anelli (quelli rubati al paziente nel pronto soccorso). L’acquisizione della scheda fotografica dei gioielli sottoposta alla vittima del furto, ha consentito di accertare che si trattasse proprio dei due anelli sottratti al paziente giunto al pronto soccorso.

I poliziotti sono risaliti ad altri due episodi contestati al 47enne: il furto di un anello in oro con brillantino sottratto ad un uomo di 84 anni anche lui arrivato al pronto soccorso in stato di incoscienza il 15 ottobre scorso, ed il furto della fede nuziale di un 58enne, giunto in ospedale privo di sensi il 21 ottobre 2019. Proprio in quest’ultimo caso, l’indagine dei poliziotti ha permesso di bloccare il ladro mentre stava cedendo la fede, appena rubata, al negozio di “compro oro” (solo ora, però, è stato tratto in arresto). I due anelli rubati dal 47enne nel mese di ottobre sono stati sequestrati e successivamente restituiti ai legittimi proprietari.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.