Striscione della Lega contro Conte sul Mes: “Dal pacchetto al pacco”

Loading...

“Dal pacchetto al pacco”. Recita così lo striscione che si è levato dai banchi della Lega nell’emiciclo di Palazzo Madama durante il question time del presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

 premier è stato infatti chiamato a chiarire nell’aula del Senato in merito al controverso Mes, il meccanismo europeo di stabilità (il cosiddetto “Fondo Salva Stati”), grazie a un’interrogazione parlamentare del Carroccio.

I senatori leghisti, insieme a quelli di Forza Italia, hanno riservato un’attenzione particolare al sedicente avvocato del popolo, brandendo una matita unica nel suo genere: al posto del gommino, ecco che fa capolino un pupazzetto di Pinocchio. Poi, appunto, è arrivato lo striscione.

Ma procediamo con ordine. In merito all’interrogazione della Lega, il presidente del Consiglio ha giocato sulla difensiva. Ecco il suo catenaccio: “Con riguardo alla trasparenza e ai dubbi sui vincoli di riservatezza, si ricorda che i lavori dell’Eurogruppo costituiscono un incontro informale di ministri delle Finanze degli Stati membri dell’Area Euro e che i suoi lavori sono riservati, pertanto non è possibile fornire al pubblico resoconti o verbali delle discussioni”.

Loading...

Quindi, il premier ha aggiunto: “Nonostante i già citati obblighi di riservatezza, comunque, l’esito dell’Eurosummit del 13 dicembre 2019 è chiaramente desumibile dallo Statement pubblicato al termine del vertice. In esso non è citata alcuna finalizzazione del pacchetto di riforme del Mes, bensì si legge che è stato dato mandato all’Eurogruppo di proseguire i lavori, con riserva della conclusione delle procedure nazionali, e di continuare a lavorare su tutti gli elementi inerenti l’ulteriore rafforzamento dell’unione bancaria, su base consensuale”. E infine: “Tale esito, per nulla scontato alla vigilia, costituisce, oltre che un indubbio successo, anche un punto di forza per l’Italia – e si pone in coerenza con la ‘logica di pacchetto affermata nella risoluzione parlamentare di maggioranza approvata l’11 dicembre 2019”.

Ed ecco che è arrivato il blitz dei senatori di Matteo Salvini. Al termine dell’intervento nell’emiciclo di Palazzo Madama di Alberto Bagnai, dagli scranni dei compagni dei suoi stessi compagni di partito è stato srotolata e sventolata la scritta: “M.E.S. Dal pacchetto al pacco”. La presidente del Senato Elisabetta Casellati (Forza Italia) ha sospeso i lavori in aula per qualche minuto, chiedendo ai commessi parlamentari di intervenire per rimuovere la scritta contro il Mes e contro Giuseppe Conte.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.