Anziano sorprende i ladri in casa Massacrato di botte

Loading...

Un anziano è stato picchiato e massacrato di botte da alcuni ladri che, con il volto coperto, sono entrati nella sua abitazione.

Il 78enne è stato poi legato e abbandonato per terra. La vittima è riuscita a liberarsi e a chiedere aiuto. Il terribile fatto di cronaca è avvenuto ieri sera nelle campagne intorno a Piscinas, in Sardegna. Alcuni ladri verso le 18,30 hanno fatto irruzione in una casa in periferia, appartenente a un vedovo di 78 anni. Quando l’anziano è rincasato ha trovato i ladri ancora nell’abitazione. Ha cercato di affrontarli e di metterli in fuga ma i malviventi si sono rivoltati contro il poveretto, aggredendolo e picchiandolo con un piede di porco.

Loading...

La vittima è stata colpita più volte alla testa e all’addome. Fortunatamente i rapinatori hanno poi deciso di legarlo con del nastro adesivo e lasciarlo a terra, insanguinato. Sono quindi fuggiti arraffando soldi e gioielli. L’anziano è riuscito a slegarsi e a raggiungere il vicino di casa che lo ha soccorso e ha allertato le forze dell’ordine. La vittima è stata trasportata all’ospedale a bordo di un’ambulanza del 118.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della Stazione di Giba e del Norm della Compagnia di Carbonia che hanno effettuato i rilevamenti e avviato le indagini. Secondo quanto emerso, i militari starebbero ricercando tre uomini, due entrati in casa del 78enne e uno rimasto ad aspettarli in macchina. Sembra che i ladri avessero come obiettivo alcuni orologi da collezione. Tra i sospetti vi sarebbero alcuni giovani del luogo. Le ricerche si soffermerebbero su uomini dalla corporatura snella e non molto alti. Importante sarà la testimonianza che riuscirà a fornire la vittima ai militari.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.