Straniero senza biglietto attacca poliziotti: ad uno rompe il braccio

Loading...

Arriva dal foggiano la notizia dell’ennesima aggressione a bordo di un treno commessa da un cittadino straniero trovato privo di biglietto.

Stavolta a finire in manette è un pregiudicato gambiano che, deciso a proseguire gratuitamente il viaggio, non ha esitato ad attaccare il capotreno e gli agenti della Polfer.

L’episodio ieri pomeriggio su un convoglio delle Ferrovie del Gargano, ente che si occupa di alcuni trasporti ferroviari nel Sud Italia, diretto ad Ischitella (Foggia). Il treno stava per partire, quando il dipendente delle Ferrovie ha sorpreso lo straniero sprovvisto del regolare titolo di viaggio. Inutili i tentativi di spiegare al soggetto che per usufruire del servizio è necessario acquistare il biglietto. Deciso a rimanere a bordo, il gambiano non ha voluto saperne di scendere, motivo per il quale il capotreno si è visto costretto a richiedere l’intervento degli agenti della polizia ferriviaria. Gambiano senza biglietto aggredisce gli uomini della Polfer e rompe braccio ad agentePubblica sul tuo sito

Loading...

Saliti sul treno per occuparsi della faccenda, i poliziotti sono stati pesantemente insultati dall’africano, che li ha infine aggrediti per aprirsi una via di fuga ed evitare il fermo. Soltanto grazie all’arrivo di rinforzi, gli uomini in divisa sono riusciti ad immobilizzare l’extracomunitario, che ha comunque opposto una violenta resistenza. Durante la colluttazione, infatti, uno degli agenti ha riportato la frattura scomposta dell’avambraccio sinistro ed è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso degli ospedali Riuniti.

Dichiarato in arresto per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, ed interruzione di pubblico servizio, il gambiano è finito dietro le sbarre della casa circondariale di Foggia.

Si tratta di un richiedente asilo in regola con il permesso di soggiorno, ma già noto per precedenti reati. Durante la perquisizione personale, è stato fra l’altro trovato in possesso di un piccolo coltello, cosa che ha fatto scattare anche una denuncia per porto abusivo di armi.

il giornale.it

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.