Finita la pacchia, dice Salvini. Arrestati quelli che aiutavano i clandestini.

Loading...

In Lombardia la musica cambia. I clandestini non avranno più aiuti in generale.

Si sta parlando di circa 10 arresti tra quelli che senza scrupolo lavoravano illegalmente favorendo i clandestini in Italia.

Sulla questione è intervenuto il Ministro Salvini.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

L’indagine è partita dalla segnalazione da parte dell’Ufficio immigrazione della Questura di Bergamo alla Squadra mobile per una richiesta di validazione di alcune pratiche di rinnovo di permessi di soggiorno a cittadini cinesi consegnate da Pierpaolo Perozziello.

Loading...

È stata, così, avviata un’attività investigativa da parte della Squadra mobile per individuare la provenienza dei documenti. Nel mirino delle forze dell’ordine sono finiti i titolari di due agenzie di pratiche amministrative della città lombarda che, con il concorso di volta in volta di loro collaboratori e dipendenti,

e con la fattiva partecipazione di membri della Pubblica amministrazione, hanno creato le condizioni per ottenere il nulla osta a ricongiungimenti famigliari, rinnovi di permessi di soggiorno a cittadini cinesi privi dei requisiti necessari, falsificando certificati creando anche residenze e attività di lavoro fittizie.

Tra gli indagati sono finiti anche due agenti della Polizia Municipale di Bergamo.

Un paese finito sulle pagine di tutti i giornali. Ecco cosa si rischia quando ci si mette contro Salvini.

Fonte: ilgiornale

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.