Orrore in Caserma assaltata dai Migranti. Armati di mazza chiodata ecco cosa hanno combinato…

loading...

L’incredibile accade nella Caserma di Ospedaletti, in provincia di Imperia, dove si è scatenato il finimondo ad opera di alcuni migranti.

Tutto è iniziato quando un nordafricano irregolare in Italia, di 23 anni è stato beccato a rubare niente di meno che in Caserma.

loading...

Insieme a due complici si è riuscito a intrufolare negli alloggi della caserma per fare razzia.
E quando sono stati scoperti è scoppiato il caos!

loading...

Su Libero infatti leggiamo che:

I tre sono stati fermati da un appuntato scelto che, parcheggiata la macchina all’interno della zona militare, li ha visti uscire di cosa dalle scale che conducono agli alloggi. Insospettito, il militare ha chiesto loro di identificarsi, richiesta che ha scatenato la reazione dei tre che, armati di un bastone con un chiodo conficcato ad una estremità, lo hanno aggredito.

Due dei complici sono riusciti a scappare mentre il terzo è stato ammanettato e condotto in questura. Qui l’uomo ha detto di chiamarsi Mohamed Slim e di essere tunisino, ma per la polizia potrebbe trattarsi di un nome falso. Per giustificare il suo gesto, Slim ha spiegato al giudice che cercava la fermata dell’autobus per raggiungere la Francia. Il bottino del furto, una cassetta degli attrezzi, è stata abbandonata durante la fuga.

La cosa è talmente assurda che finanche l’avvocato difensore, Mario Leone ha commentato scioccato: “È la prima volta che mi capita una cosa del genere.
Il mio assistito sostiene che cercava la fermata della corriera perché doveva raggiungere un fratello a Nizza, dove probabilmente avrebbe potuto trovare un lavoro”

L’appuntato è stato comunque lievemente ferito. Per lui una prognosi di 7 giorni.

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.