Piano Conte: “per recuperare credibilità verrà toccata solo la proposta di Salvini della quota 100.”

Loading...

La Lega viene “toccata” dal premier Conte. Ue minaccia e Conte risponde contrastando le scelte e le proposte di Matteo Salvini.

Nonostante i vari ritocchini operati dal governo per rientrare in una manovra accettata dall’Ue, il premier ancora sotto pressione è costretto a rinunciare alla quota 100.

dettagli su Il Giornale:

Il governo dell’Ue si aspetta che il presidente del Consiglio porti in dote la rinuncia a «quota 100», la riforma delle pensioni cara alla Lega di Salvini. Conte ieri ha escluso una rinuncia alla riforma. «Abbiamo detto più volte che la legge Fornero non è un totem». Ma poi ha confermato che sulla previdenza, «è in corso una interlocuzione con Bruxelles».

Loading...

Scontata una sforbiciata alla misura di bandiera della Lega quindi. Il governo presenterà sotto forma di emendamento alla Legge di Bilancio al Senato non sarà la versione «pura» del ritiro anticipato per tutti quelli che hanno compiuto 62 anni di età e maturato 38 anni di contributi.

Il ministero dell’Economia ha fornito alla «politica», quindi ai vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio, una rosa di opzioni.

Intanto Tria ritornato in posizione di combattimento continua la sua lotta ai risparmi. Già il reddito di cittadinanza ha cambiato sapore e ieri Di Maio ne ha dato un assaggio in tv. Molti limiti per riceverlo e misure modificate.

Ora però ci si aspetta altro. Cosa taglierà il governo?

Fonte: ilgiornale

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.