Lo sfogo di Conte al telefono: ​”Matteo, tu non sei il premier”

Loading...

Alta tensione nel governo. Il nodo prescrizione di fatto agita e non poco l’esecutivo.

Le mosse dei pentastellati che brigano per cambiare le procedure nei processi con lo stop ai termini dopo il primo grado non vengono digerite dal Carroccio che ha fatto sapere di voler rispettare il contratto ma non nel modo in cui viene proposta la riforma dai pentastellati. Fin qui i fatti. Ma in questo scontro durissimo c’è un retroscena che dà l’idea di quello che sta succedendo dietro le quinte dell’esecutivo. Secondo quanto riportato da Repubblica tra il premier Giuseppe Conte e il vicepremier Matteo Salvini ci sarebbe stata una telefonata abbastanza dura in cui sostanzialmente si è consumata una vera e propria frattura tra Palazzo Chigi e il Viminale. “Questo non è il tuo governo, non puoi fare come ti pare, non sei tu il premier”.

Loading...

Sarebbero queste le parole usate da Conte per rivendicare il provvedimento sulla prescrizione frenando le proteste della Lega. Da parte sua, il ministro degli Interni avrebbe risposto che la riforma della giustizia va fatta ma non nei termini presentati dai pentastellati. Salvini ha ribadito che bisogna attenersi al contratto di governo senza forzare la mano a colpi di emendamenti come sta facendo il Movimento Cinque Stelle. Insomma la tensione nel governo resta alta. E lo scontro potrebbe durare a lungo.

IL GIORNALE.IT

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.