Spunta documento segretissimo dal governo Macron. Così volevano rovinare Salvini? Inaccettabile.

Loading...

Datato 3 agosto e firmato dalla fedelissima ministra di Macron. Si tratta di un documento confidenziale firmato da Nathalie Loiseau, ministra per gli Affari europei.

In questi atti ufficiali la Loiseau denuncia apertamente la «debolezza» della Francia sulla questione migratoria e definisce l’operazione Sophia «una risposta sbagliata a problemi reali», dando ragione a Matteo Salvini.

Il documento mette in risalto le numerosi contraddizioni tra il discorso pubblico di Parigi sul tema dei migranti e quello che invece pensano in privato gli alti funzionari della diplomazia.

La ministra che lo scorso giugno alzò il ditino contro l’ Italia dicendo che spettava a lei l’ accoglienza della nave dell’ ong tedesca Lifeline scrive che Parigi deve «rendersi conto della debolezza» del suo discorso sui migranti e «continuare ad apportare nuove idee conformi ai suoi valori e ai suoi interessi». Ma in che modo?

Loading...

Ammettendo tra le linee che il governo francese di cui fa parte non ha ancora trovato una soluzione concreta per gestire i flussi migratori, la Loiseau raccomanda di «prendere il controllo della narrazione sulla questione migratoria invece di subirla». In altre parole, la ministra di Macron invita l’ esecutivo a rivedere soltanto la comunicazione per «rubare» il presunto monopolio del discorso sull’ immigrazione ai leader sovranisti europei: per le risposte concrete, invece, si può aspettare.

La Loiseau infine, ossessionata da Salvini, scrive: «Dobbiamo fare in modo che sia il solo (Salvini, ndr) a sostenere il costo morale di un eventuale blocco dell’operazione, resistendo alla voglia di salvare ad ogni costo».

Ed è questa la solidarietà tanto decantata dalla Francia e da Macron in questi mesi? Beh, ce ne sarebbero da dire di cose, vero?

Fonte: Libero

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.