Salvini: ‘Facciamo definitivamente chiarezza: manteniamo gli impegni, rispettiamo il contratto e aiutiamo gli Italiani’

Loading...

Facciamo definitivamente chiarezza. Come già detto, alla Lega non interessa alcun ‘condono’, nel contratto di governo si parla di saldo e stralcio delle cartelle di Equitalia solo per chi ha fatto la dichiarazione dei redditi e non è riuscito a pagare tutto.
Manteniamo gli impegni, rispettiamo il contratto e aiutiamo gli Italiani onesti, noi saremo felici e contenti”.

Lo scrive su Facebook Matteo Salvini

Nel frattempo Luigi Di Maio fa sapere su Facebook: “Andiamo in consiglio dei Ministri, togliamo il condono per gli evasori e lasciamo la pace fiscale. La Lega ha detto che non vuole il condono e questo li rende gli amici ritrovati!”.

In un’intervista uscita oggi sul Corriere della Sera, Salvini ha detto:

Loading...

“A me lo chiede? Guardi, il Consiglio in cui era stata approvata la bozza è andato così. Io ero nel mezzo e da una parte c’era il premier Conte che leggeva il decreto, dall’altra il vicepremier Di Maio che scriveva. E quel verbale esiste, è a Palazzo Chigi. E allora, i casi sono due: o qualcuno non ha capito, o qualcuno ha cambiato idea”.

E alla domanda se avesse smesso di parlare con Di Maio ha risposto:

“È così. Provi a considerare la scena. Noi facciamo riunioni su riunioni, arriviamo a saldi sostenibili, con grande lavoro mettiamo a punto il decreto e tutti lo approvano. A quel punto, io vado a Mosca al convegno di Confindustria. Addirittura, il povero Conte, un galantuomo a cui va tutta la mia stima, è a Bruxelles a difendere la manovra da quelli che ci vogliono male. Proprio nello stesso momento, c’è qualcuno che va in televisione a parlare di manine misteriose, a dire che sulla manovra c’è il trucco, che andrà in procura… Il problema è che intanto lo spread va a 340. Veda lei”.

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.