Incontro segreto tra Savona e Draghi. Se l’Europa non lo fa. Qui Crolla tutto. Scoppia la bomba.

Loading...

Paolo Savona, ministro degli Affari Europei, uno dei ministri più silenti del governo giallo-verde, ha incontrato il presidente della Bce Mario Draghi.

Dell’incontro è stata data notizia solo qualche ora fa, anche se il faccia a faccia tra i due s’è svolto a Francoforte in luglio.

Savona ha assicuto a Draghi che con la manovra il governo non andrà oltre il 3% di deficit, ma dentro questo limite l’intento è di spingere l’asticella il più possibile verso l’alto.

Ma il Ministro Savona avrebbe anche assicurato Draghi sul fatto che queste misure serviranno in una prospettiva di “conservazione” dell’Unione, anche in vista delle elezioni europee che si terranno nella primavera del 2019.

Loading...

Se a Bruxelles continuano così, diventano i più grandi alleati dei populisti” riferisce una fonte vicina al ministro.

Savona avrebbe presentato al presidente Bce un progetto per avere 50 miliardi di investimenti pronti da spendere.

Ma il se presupporrebbe una bomba pronta ad esplodere qualora l’Europa e i big di Bruxelles non rispetteranno i patti stipulati.

Occhi ben aperti sullo scenario internazionale, dunque.

Fonte: Libero

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.