Delirio Saviano. I suoi amici radical chic lo scaricano. E lui attacca Salvini, ancora.

Loading...

Roberto Saviano proprio non sa spiegarsi come tutti i suoi amici lo abbiano abbandonato nel momento del bisogno,per sostenerlo nella battaglia di insulti contro il Ministro dell’Interno Matteo Salvini.

E quindi, pensa bene di scrivere. In un delirante appello su Repubblica, lo scrittore si è rivolto ai soliti, buonisti radical chic di sinistra.

Ecco riportate le sue parole strazianti: “Dove siete? Perché vi nascondete? Amici cari, scrittori, giornalisti, cantanti, blogger, intellettuali, filosofi, drammaturghi, attori, sceneggiatori, produttori, ballerini, medici, cuochi, stilisti, youtuber, oggi non possiamo permetterci più di essere solo questo.

Oggi le persone pubbliche, tutte le persone pubbliche, chiunque abbia la possibilità di parlare a una comunità deve sentire il dovere di prendere posizione. Non abbiamo scelta. Oggi tacere significa dire: quello che sta accadendo mi sta bene. Ogni parola ha una conseguenza, certo, ma anche il silenzio ha conseguenze, diceva Sartre. E il silenzio, oggi, è un lusso che non possiamo permetterci. Il silenzio, oggi, è insopportabile.

Ma davvero credete che quello che sta succedendo sia accettabile? Per quanto tempo credete di poter sopportare ancora senza esprimere il vostro dissenso?. Oggi in questo governo si stenta a scorgere i germi di qualcosa di estremamente pericoloso”.

Loading...

E continua così: “La nostra Democrazia è una Democrazia giovane e fragile, ma è prima di tutto antifascista e antirazzista. Vi sembra che oggi questo governo si stia muovendo nel rispetto dei valori che sono alla base della nostra Costituzione? Che si stia muovendo e che stia comunicando all’interno di un perimetro di sicurezza? Non vi sembra piuttosto che i 70 anni di prosperità e pace appena trascorsi ci abbiamo resi permeabili a partiti politici xenofobi?”.

Parlando del governo e dei due partiti alleati che lo sorreggono afferma: “specula sulle difficoltà di molti e utilizza come arma di distrazione di massa l’attacco ai migranti e alle Ong: sta accadendo un orrore davanti al quale non si può tacere; mentre il M5S e la Lega litigano sui punti fondamentali del loro accordo, ci fanno credere che il nostro problema siano i migranti”.

Delirante? Appuntamento alla prossima puntata, firmata Roberto Saviano.

Fonte: Libero

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.