Mia figlia abusata da algerini. Dato che lo Stato non interviene, lo facciamo noi così

Loading...

A Cagliari una ragazza è stata palpeggiata da un gruppo di immigrati: mani sul sedere e poi la fuga. Il padre della ragazza non ha potuto fare a meno di reagire e di condividere con tutti il suo pensiero sulla questione, mediante un post su Facebook.

IL COMMENTO

Il padre ha raccontato i dettagli a Cagliari Online“Erano quattro ragazzi presumibilmente algerini. Le sono andati incontro, l’hanno palpeggiata proseguendo con fare spavaldo e indirizzandole commenti in una lingua incomprensibile”.

Loading...

“In Via Roma a Cagliari mia figlia si è beccata una mano nel sedere accompagnata da sguardi di sfida e frasi di scherno. Visto che stiamo accogliendo, tra i tanti, anche una marea di delinquenti, credo che sarebbe il caso di aumentare le forze dell’ordine lungo le strade della città”.

E ha proseguito: “Non mi sembra il caso di aspettare che capiti lo stupro o qualche vendetta fai da te da parte di concittadini valenti. Semplicemente credo che le istituzioni dovrebbero garantire più sicurezza e controllare meglio gli arrivi in Sardegna”.

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.