Senigallia: la ladra rom è incinta, ma trova il giudice sbagliato. Finisce lo stesso in carcere con la figlia di 2 anni

SENIGALLIA – Una ladra seriale rom di origini croate è incinta ed ha una bambina di due anni, ma trova il giudice sbagliato: finisce dietro le sbarre con la figlia nonostante la gravidanza.

La ladra seriale rom, ricercata in tutta Italia per un furto commesso a Bologna, è stata arrestata dalla polizia a Senigallia, in località Marzocca. La donna ha trent’anni ed è di origini croate e ora, dopo l’arresto, è finita in carcere insieme alla figlia di due anni, e alla nuova creatura che porta in grembo.

Rom in manette

A darne notizia è il Corriere Adriatico, che spiega come la malvivente recidiva sia stata scovata dalle forze dell’ordine locali in occasione del fine settimana ricco di eventi e manifestazioni – come la Notte della Rotona – in città. Un week-end, così, di lavoro a pieno regime per le caserme di Senigallia: infatti, il personale del Commissariato, diretto dal vice questore aggiunto Agostino Maurizio Licari, con l’aiuto degli agenti del Reparto prevenzione crimine di Perugia e della polizia stradale ha condotto numerosi e mirati controlli, stringendo le maglie della sicurezza, per tutelare al meglio turisti e cittadini senigalliesi durante le kermesse.

Insomma, la polizia, impegnata a sorvegliare il territorio comunale con una fitta rete di posti di blocco e capannelli di vigilanza, si è imbattuta nella rom celebre per i suoi furti, mettendo così finalmente fine alla sua criminale latitanza.

Con fonte Il Giornale

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.