Il piano tanto desiderato sta per essere attuato. Tutti a casa.

Loading...

Dopo tante polemiche Salvini è riuscito nel suo intento. Si lavora per portare i clandestini a casa?

L’Ue ha fatto guerra a Matteo Salvini per troppo tempo. Finalmente si è giunti ad un accordo. O così sembra. I paesi d’accordo cercano di raggiungere le modalità di rimpatrio.

Leggiamo su Il Giornale:

La Spagna aveva già adottato i «respingimenti» con l’avallo di Frontex, l’agenzia europea per le frontiere esterne, quando c’era l’ondata dall’Africa occidentale verso Maiorca.

Non solo: ieri l’Alta rappresentante della politica estera europea, Federica Mogherini, ha riaperto l’ambasciata della Ue a Tripoli. L’Onu riconosce il governo libico del premier Serraj, l’Italia e l’Europa inviano motovedette, finanziano e addestrano la Guardia costiera libica, che ferma i barconi e riporta indietro i migranti.

Loading...

Non occorre arrivare all’estremo del blocco navale, ma perché non possiamo trovare una strada legale e condivisa dall’Europa per rimandare a Tripoli i migranti, in stragrande maggioranza clandestini, che arrivano fino alle nostre coste? Il business dei trafficanti verrebbe spazzato via.

Si cerca, quindi, di dimezzare il traffico dei barconi illegali. Ma la storia sembra non piacere alle Ong che continuano a dimenarsi cercando di imbarcare quanto più migranti, mettendo seriamente a rischio la vita di innocenti.

E come se non bastasse fanno sapere dalla Libia, sarebbero in 400mila pronti a salpare. Una cifra assurda!

 

 

Loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.