“Ma dai”. Reazione a Catena, le Poleposition vincono ancora ma scoppia la polemica

Nuova bufera su Reazione a catena. Il conduttore Pino Insegno e il programma sono oggetto in queste ore di pesanti critiche da parte del pubblico a casa. Una vera e propria insurrezione scoppiata dopo la puntata andata in onda ieri sera. C’è chi, dopo aver visto la puntata, ha parlato addirittura di “scandalo”. Da capire adesso come la Rai adesso intenda rispondere davanti a questa onda di indignazione.

Il game show Reazione a catena va in onda anche di domenica. E proprio ieri, 16 giugno, è successo un episodio che ha fatto letteralmente inferocire i telespettatori. In tanti si sono riversati sui social per manifestare il proprio malcontento contro il programma e quello che avevano visto. I commenti che si leggono sono molto duri.

Reazione a Catena, le Polposition vincono ancora ma scoppia la polemica

La polemica è “esplosa” al momento del gioco finale con 144mila euro in palio. In gara c’erano le campionesse in carica, le Polposition. Alla fine le ragazze hanno indovinato la parola mancante (“coscienza”) e si sono portate a casa un ricco bottino. Loro hanno esultato, il pubblico invece no. Alcuni telespettatori hanno ritenuto quella vincita fosse immeritata o tropo facile.

La prima parola indizio era “mano”, la seconda parola, quella che devono indovinare cominciava con la lettera “Co” e finiva con “a”. Mentre la terza e ultima parola che hanno chiesto di svelare dimezzando il bottino – che è sceso a 77mila euro – era “posto”.

“È come aver mangiato un kilo di ciliegie la reazione è brodo e acini”, ha scritto un utente su X. “Guardare queste catene finali fa miracoli per la mia autostima. Mi sento un genio”, ha aggiunto un altro. E ancora: “Questi non sono soldi guadagnati ma regalati. Non dimentichiamo che siamo noi utenti a pagare”. C’è chi lancia sospetti: “Mi sembra che per alzare subito gli ascolti di Pino Insegno all’inizio sono stati molto generosi, hanno già vinto diverse volte”.

E ancora: “Vista la facilità, soldi regalati. Non lo trovo giusto nei confronti di altre squadre passate“; “Insopportabili e con catene per bimbi delle elementari. Va a finire che questo programma non lo guarda più nessuno”; “La catena era veramente ridicola, regaliamo soldi a ca***”. Qualcuno invece ha reso onore alle vincitrici: “Sono bravissime in tutti i giochi. Rassegnatevi, rimarranno per molte puntate”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.