L’ITALIA DICE ADDIO ALL’EURO NEL CARRELLO, DA COSA VIENE SOSTITUITO

Un’ Italia al collasso, quella che stiamo vivendo, in cui è diventato difficile persino fare la spesa, mettere qualcosa nel carrello per poter fronteggiare i bisogni di prima necessità. Si va avanti privandosi di tutto, facendo enormi sacrifici, in un paese che è messo in ginocchio da una crisi che ci si auspica di poter risollevare.

E’ scattato il trimestre antinflazione, in modo da poter provare ad attutire la situazione emergenziale in corso ma si stanno studiando altre novità riguardanti proprio il carrello della spesa.

Cosa bolle in pentola? Cosa c’entra il carrello della spesa? Domande che, ovviamente, incuriosiscono la folta platea di italiani, consumatori, che confidano in news in grado di alleggerire la pesantezza di una situazione economica davvero triste.

Questa volta, si tratta di una novità “di tipo tecnico” in quanto si dirà addio all’euro nei carrelli della spesa. Cosa sta per accadere? Quali paesi riguarderà questa importante notizia?

Specie nei grandi supermercati e negli ipermercati ci troviamo di fronte al solito problema della monetina per sbloccare il proprio carrello della spesa dagli altri impilati e ovviamente, spesse volte ci troviamo di fronte al dilemma: dove l’abbiamo messa? Se dobbiamo acquistare poche cose, no problem: il problema è risolto col carrellino a mano.

Se, invece, siamo soliti fare una spesa più grande per tutta la settimana, ad esempio, e non abbiamo la disponibilità della moneta della dimensione giusta per sbloccare il carrello, è un bel dilemma perché non possiamo certo sobbarcarci il carico ingente di alimenti e prodotti, col rischio di rompere il carrellino

Se non abbiamo la moneta di taglio giusto, ossia quella che sblocca il carrello, per fortuna c’è una una soluzione alternativa in grado di risolvere il problema in men che non si dica. Sin dal 1937, anno in cui il carrello è stato inventato, di certo non aveva ai suoi albori la monetina sbloccante e così è stato sino al 1991, quando sono stati inventati i carrelli col sistema della monetina.

Per fortuna non occorrerà più recarsi alle casse per cambiare le monete, tra l’imbarazzo, la scocciatura di alcune  cassiere, le lunghe file in cui si viene guardati con gli occhi storti per esser passati avanti solo per un  cambio. La monetina, quella che non riusciamo a trovare nel borsellino quando serve, può  essere sostituita da una chiave della serratura a testa tonda.

E’ il top per  sbloccare il carrello della spesa senza usare la monetina. Finita la spesa,   utilizzando un po’ di forza, possiamo estrarre la chiave e riutilizzarla. E voi conoscevate questo trucchetto? Semplicissimo, alla portata di tutti e, soprattutto efficace… ora sapete come fronteggiarle l’emergenza e evitarvi fastidi inutili. Provare per credere!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.