Roberto Vannacci fa il pieno di voti alle Europee e attacca Umberto Bossi: “Traditore”

La Lega di Matteo Salvini è in crisi, ma Roberto Vannacci proprio no. Il generale, candidato di punta del Carroccio alle elezioni Europee, come previsto fa incetta di preferenze e vola a Strasburgo, dove occuperà uno dei circa 10 seggi conquistati dal partito di Salvini. I risultati non sono ancora definitivi, ma si parla di circa mezzo milione di preferenze per lui. Subito dopo lo spoglio delle schede, l’autore del best seller ‘Il mondo al contrario’ si toglie diversi sassolini dalla scarpa. E non si fa nemmeno troppi problemi ad attaccare frontalmente il fondatore della Lega Umberto Bossi, accusato senza mezzi termini di essere un “traditore”.

Se davvero Roberto Vannacci ha ottenuto mezzo milione di voti, commenta Salvini, “vuol dire che il tratto di strada che faremo insieme è approvato dagli elettori, sia leghisti che non perché immagino che in quel mezzo milione di voti ci siano iscritti e militanti della Lega, ma anche semplici cittadini che hanno condiviso la nostra proposta”.

“Il risultato non ce l’ho ancora. – si schermisce invece Vannacci da Viareggio, da dove ha seguito il voto – Ma ho delle proiezioni parziali che mi vedono molto votato e sono soddisfatto di questo. Poi vedremo alla fine i dati consolidati”.

Le parole durissime di Vannacci contro Bossi

Intanto, come appena accennato, Umberto Bossi ha dichiarato di sentirsi “tradito” dal partito di Salvini e che per questo motivo ha votato per Marco Reguzzoni, ex leghista, oggi candidato da indipendente con Forza Italia. Roberto Vannacci lo stronca così: “Le considerazioni politiche le lascio al segretario della Lega. Dico solo che, dal punto di vista personale e non politico, un amico che cambia idea all’ultimo momento ha sicuramente un atteggiamento non leale. Dal punto di vista personale queste persone che cambiano faccia in base al vento mi sa di tradimento. Se avessi un amico che di punto in bianco cambia bandiera lo considererei un traditore: questo è un punto di vista personale”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.