“Ma che roba è?”. Reazione a catena, bufera dopo l’ultima puntata. Pubblico contro Pino Insegno

Reazione a Catena, ancora proteste. Non ha vita facile Pino Insegno nella conduzione del noto quiz-show di Rai1. Dopo il flop di “Mercante in Fiera” in tanti si chiedevano se fosse il caso di dare un’altra chance allo showman. Molti, poi, hanno fatto il confronto con Marco Liorni, suo predecessore. Addirittura c’è chi ha proposto di boicottare il programma e quello che secondo molti è “l’amico della Meloni“.

I dati Auditel, tuttavia, hanno premiato Pino Insegno che è riuscito a tenere davanti alla tv ben 3,3 milioni di persone per uno share del 24%. Numeri importanti che testimoniano come in realtà per molti il conduttore vada più che bene e lo show continua a tenere botta. Stavolta, però, è stato quanto hanno ascoltato in puntata a mandare su di giri diversi telespettatori.

Pubblico inferocito dopo quanto avvenuto nell’ultima puntata

Nella puntata di sabato 8 giugno, durante l’Intesa Vincente, i campioni in carica, gli Alto Voltaggio, sono stati sconfitti dalle sfidanti, le Marongiu, trio sardo composto da Rosalba, Alessandra e Antonella. Le tre si sono presentate a L’Ultima Catena con un percorso netto, senza errori, e 131mila euro. Già qui diversi telespettatori si sono lamentati per l’eccessiva facilità della catena di parole elaborata dagli autori.

Olio (quadri), Cuori (capanna), Pancia (piena), Luna (chiaro), Tondo (cerchio), Botte (vino). Questa la sequenza giudicata troppo facile da molti. “Ma sono diventata più intelligente o è diventato più facile” ha chiesto un’utente. Ma non è finita. Poco dopo, infatti, il discorso è cambiato completamente con l’ultima parola decisamente più difficile da indovinare, forse anche troppo secondo alcuni. Le parole in sequenza: rosso, (co…..), lento.

Le Marongiu hanno scelto “Cotto” e sembrava effettivamente il termine giusto perché chi è innamorato cotto arrossisce e poi c’è la cottura a fuoco lento. Ma la soluzione invece era “Congestionato“. A molti è parsa una forzatura e qualcuno ha commentato: “Che cosa si sono inventati per non mollare il malloppo!“. Insomma, niente da fare per le tre nuove campionesse: per vincere qualcosa dovranno ritentare.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.