Marika Cucchiarini non ce l’ha fatta, è morta dopo un lungo giorno di agonia in ospedale: era andata a riprendere il figlio con gli amici

Una notizia davvero straziante è quella che è arrivata in queste ultime ore e che riguarda proprio il tamponamento avvenuto la scorsa notte che ha visti coinvolti una mamma e quattro ragazzi. Marika Cucchiarini per i traumi riportati, non ce l’ha fatta.

Sull’accaduto come da prassi in questi casi, stanno indagando le forze dell’ordine ed hanno appunto disposto l’arresto dell’altro conducente del veicolo, che sarebbe risultato positivo all’alcol test. Ora non bisogna far altro che attendere gli ulteriori aggiornamenti.

Secondo le informazioni rese note da alcuni media locali, il dramma si è consumato intorno alle 2.30 tra mercoledì 5 e giovedì 6 giugno. Precisamente lungo la Strada della Botte, all’altezza del piccolo comune di Quartiere, che si trova a Portomaggiore, in provincia di Ferrara. Marika era uscita per andare a riprendere il figlio e tre dei suoi amici, alla festa di fine anno.

marika morta

Erano stati ad una discoteca del posto e dovevano rientrare a casa. Tuttavia, a causa di alcuni lavori in corso la donna si è fermata ad un semaforo rosso. Però è proprio nei secondi in cui era ferma, che un 24enne li ha tamponati, poiché ha detto di non aver visto il veicolo fermo. La situazione è apparsa più grave per la mamma e per i quattro ragazzi.

Il decesso di Marika Cucchiarini dopo il grave sinistro

I medici intervenuti sul posto, l’hanno trasportata d’urgenza all’ospedale Maggiore di Bologna. Nel pomeriggio di venerdì 7 giugno però, è arrivata la straziante notizia, che Marika non ce l’ha fatta ed è deceduta per i gravi traumi riportati dopo il sinistro.

Gli agenti intervenuti, hanno prima preso i rilievi del caso e poi hanno avviato tutte le indagini del caso. Proprio dagli accertamenti hanno scoperto che il 24enne che era alla guida dell’altra auto era positivo all’alcol test.

marika morta

Per questo motivo hanno disposto per lui l’arresto. Ora non bisogna far altro che attendere gli ulteriori accertamenti del caso, che potranno venire fuori solo dopo le indagini da parte delle forze dell’ordine.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.