“Perché non ha baciato la fidanzata in diretta”. Isola dei Famosi, polemica su Aras. Poi la scoperta

Anche l’Isola dei Famosi 2024 ha il suo vincitore. È Aras Senol, ex nuotatore, modello ma soprattutto attore di Terra amara classe 1993. Alla finale andata in onda mercoledì 5 giugno, il naufrago ha battuto tutta la concorrenza, fatto fuori gli altri concorrenti rimasti in gioco uno a uno. Da Edoardo Franco all’ultimo Samuel Peron, passando per la contessa Alvina, Artur Dainese e il super favorito Edoardo Stoppa.

Ha vinto 100mila euro in gettoni d’oro e deciso che la metà da devolvere in beneficenza andrà alla Fondazione Giulia Cecchettin. “Quando sono stato ospite a Verissimo ho visto la sua storia”, ha spiegato l’attore durante la diretta della finale, dopo la proclamazione, a Vladimir Luxuria e al pubblico di Canale 5.

Isola dei Famosi, perché Aras non ha baciato la fidanzata

Ma riavvolgiamo il nastro a prima del verdetto. Ogni naufrago finalista ha ricevuto una sorpresa e ad Aras, che solo più tardi scoprirà di aver vinto la 18esima edizione del reality, ha potuto riabbracciare la sua fidanzata, Eylul Sahin. Ma non senza prove.

È dovuto arrivare a nuoto da un’isola all’altra, trovandola nascosta all’interno di una cassa. Tra i due c’è stato un abbraccio lungo, intenso, ma nessun bacio passionale, solo uno sulla fronte, motivo per cui quel momento di commozione è stato ‘sporcato’ da tante critiche in rete.

Ma a chi ha avuto da ridire sul mancato ‘bacio vero’ tra Aras Senol e la sua fidanzata è sfuggito un dettaglio legato alla cultura turca dove la pubblica ostensione dell’affetto è generalmente disapprovata. Anche in Terra amara, infatti, non ci sono mai scene esplicite. Qualche anno fa la soap Love is in the air si beccò una multa salata per la scena in cui due personaggi fanno un bagno insieme in una idromasssaggio e poi una doccia a due perché “contraria al codice morale” e per il suo essere “troppo erotica“.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.