GUIDARE L’AUTO CON LE CIABATTE? COSA DICE IL CODICE DELLA STRADA

A dispetto del clima che, a causa delle incessanti piogge di queste settimane, sembrerebbe ancora autunnale, in realtà l’estate è ormai alle porte. Tra poco il caldo afoso tipico delle estati nel nostro Paese, tornerà a farla sicuramente da padrone. Gli italiani non vedono già l’ora di riversarsi sulle spiagge di tutta la Penisola per prendere il proprio posto sotto al sole.

Con l’arrivo della bella stagione cambiano ovviamente anche le nostre abitudini, specialmente in tema di abbigliamento. Nei nostri armadi viene fatto il cosiddetto cambio di stagione, ed indumenti come i maglioni ed i giubbotti lasciano il posto a ben altro tipo di vestiario.

Si tendono a mettere molto da parte anche le scarpe chiuse, preferendo invece lasciare i piedi freschi con le scarpe aperte. Si tratta di un’abitudine che in molti hanno anche quando si guida la macchina. Infatti, c’è proprio chi non riesce, neppure in macchina, a rinunciare alla comodità delle ciabatte.

Tuttavia occorre chiedersi se questa abitudine sia poi consentita o meno dal Codice della strada. E’ lecito guidare con le ciabatte? O si rischia seriamente di incorrere in multe salate? Su questo tema non tutti sembrano avere le idee chiare, c’è chi è convinto che sia un atteggiamento consentito, mentre altri preferiscono evitare sanzioni indossando le scarpe chiuse.

E’ arrivato il momento di fare finalmente luce su questo punto, chiarendo una volta per tutte se ci si può mettere alla guida con la comodità delle ciabatte. Lo stesso quesito potrebbe porsi anche per l’uso dei tacchi, un possibile intralcio con i pedali. Scopriamo cosa dice il Codice della Strada.

In estate, magari proprio quando ci si sta recando in spiaggia, si ha l’abitudine di guidare con le ciabatte, per evitare lo scomodo intralcio di portarsi dietro due paia di scarpe. Tuttavia, al di là di ciò che dice la normativa, occorre sempre tenere presente quelli che potrebbero essere i rischi per la propria incolumità: per esempio le cinghie delle ciabatte potrebbero rompersi o incastrarsi tra i pedali.

Da questo punto di vista, le scarpe chiuse non hanno di questi problemi, risultando oggettivamente molto più comode per una guida corretta. Ma passiamo ora a considerare ciò che prescrive il Codice della strada a tal proposito. Sino al 1993 era severamente vietato guidare indossando calzature tipo infradito e sandali, oggi, invece, le disposizioni sono cambiate.

Non vi è più alcuna norma che vieti di indossare una calzatura specifica alla guida, al punto che si potrebbe tecnicamente anche guidare senza alcuna scarpa, a piedi nudi. Probabilmente tale questione non è così indifferente alle compagnie assicurative che, in caso di incidente, potrebbero appellarsi a questo dettaglio.

Anche il verbale eseguito dalle forze dell’ordine potrebbe fare menzione del fatto che il conducente indossasse le ciabatte. Ciò che è certo è che l’attuale regolamento sostiene che il conducente deve eseguire tutte le azioni necessarie per far sì che il veicolo freni in modo tempestivo entro il proprio raggio visibile ed in previsione di eventuali ostacoli potenziali.

In sintesi sembra essere rimesso tutto al proprio buon senso. E, probabilmente, per garantirsi la massima sicurezza alla guida è consigliabile indossare delle calzature adeguate. Le ciabatte, non consentendo la piena libertà del piede, potrebbero costituire un pericolo quando si è in macchina.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.