Grayson Murray, si è suicidato a 30 anni il giocatore di golf. Problemi di alcol e depressione

Lutto nel mondo del golf. È morto Grayson Murray, 30 anni, due volte vincitore sul PGA Tour. La notizia è stata resa nota dal Commissioner del PGA Tour, Jay Monahan. Il golfista americano, nato nel 1993, che lottava contro problemi di alcol e depressione, si è tolto la vita sabato 25 marzo. Questa settimana aveva partecipato al Charles Schwab Challenge, giocando il primo round e parte del secondo, ma si era ritirato venerdì dall’evento dopo 16 buche.

A dare la notizia del suicidio la famiglia che nella giornata di domenica attraverso una lettera ha dichiarato “Abbiamo passato le ultime 24 ore cercando di venire a patti con il fatto che nostro figlio se n’è andato” scrivendo a cuore aperto all’organizzazione del PGA Tour. “È surreale non solo doverlo ammettere a noi stessi, ma anche davanti al mondo. È un incubo a occhi aperti. Vorremmo ringraziare il PGA Tour e l’intero mondo del golf per il grande sostegno avuto… La vita non è sempre stata facile per Grayson e, sebbene si sia tolto la vita, sappiamo che ora riposa in pace”.

Monahan ha dichiarato: “Siamo devastati dalla notizia, abbiamo perso uno di famiglia”. Murray aveva ottenuto la sua prima vittoria da esordiente nel Barbasol Championship nel 2017 e successivamente aveva trionfato al Sony Open 2024 alle Hawaii. “Siamo rimasti devastati nell’apprendere – e abbiamo il cuore spezzato nel condividerlo – che il giocatore del PGA Tour Grayson Murray è morto questa mattina”, ha affermato Monahan nella sua nota. “Sono senza parole. Il PGA Tour è una famiglia e quando perdi un membro della tua famiglia, non sei più lo stesso. Piangiamo Grayson e preghiamo per il conforto dei suoi cari. Ho contattato i genitori di Grayson per offrire le nostre più sentite condoglianze e durante quella conversazione ci hanno chiesto di continuare con il gioco dei tornei. Erano fermamente convinti che Grayson avrebbe voluto che lo facessimo”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.