La provocazione di Giorgia: “Ecco l’unica TeleMeloni”. E attacca la Schlein

In un video pubblicato sui social media, Giorgia Meloni ha risposto duramente alle critiche ricevute da Elly Schlein e ha attaccato l’Unione Europea per le sue richieste riguardanti l’assegno unico. Questo video, parte della serie periodica “Appunti di Giorgia”, è stato ribattezzato dalla premier come “Telemeloni” per smontare quelle che ha definito “fake news” della sinistra.

Meloni ha replicato frontalmente alle dichiarazioni della segretaria del PD che l’aveva accusata di cancellare la libertà delle persone. “Accusa singolare,” ha detto Meloni, “per chi ha votato i provvedimenti per chiudere la gente in casa durante la pandemia. Chiedo a Schlein quali sono le libertà cancellate da questo governo. Le nostre sono battaglie di libertà.”

Redditometro

Accantonato lo “scontro” con Schlein la presidente ha poi voluto chiarire alcuni dei temi che hanno interessato il dibattito politico nelle ultime settimane. Smentendo le voci su una possibile reintroduzione del redditometro, Meloni ha affermato che il governo non ha mai voluto reintrodurre tale strumento. “Si è detto che il governo ha reintrodotto un meccanismo di grande fratello fiscale. Non è così. Noi siamo contrari al redditometro tanto caro alla sinistra,” ha detto la premier. Ha spiegato che l’obiettivo è creare un “fisco amico” che non vessi i cittadini comuni.

Critiche all’UE

Meloni ha successivamente criticato duramente l’Unione Europea per la procedura di infrazione aperta contro l’Italia riguardo l’assegno unico. “La Commissione europea ha aperto una procedura di infrazione con motivazioni che non esito a definire folli,” ha dichiarato. Ha aggiunto che, se dovessero seguire le indicazioni dell’UE, la misura sarebbe insostenibile e soggetta a truffe. La speranza della premier è che la prossima Commissione abbia un approccio più ragionevole, in caso contrario, ha detto, “daremo battaglia”

Accordo con l’Albania sull’immigrazione

La premier ha rivendicato l’accordo con l’Albania come un modello di successo per la gestione dell’immigrazione, sostenendo che altri paesi europei stanno seguendo l’esempio italiano. “Quindici paesi europei su ventisette hanno firmato un appello alla Commissione europea sull’immigrazione, dicendo che l’UE deve seguire il modello italiano dell’accordo con l’Albania. Con buona pace della sinistra nostrana e dei suoi tentativi di far fallire qualsiasi risposta sul fronte dell’immigrazione illegale, l’Italia sull’immigrazione sta facendo scuola” ha detto Meloni.

Decreto Salva-Casa

Rispondendo alle accuse di abusi edilizi relative al decreto salva-casa, Meloni ha chiarito che il provvedimento approvato dal Consiglio dei ministri mira a risolvere le difformità nelle case di milioni di italiani. “Non parliamo di abusi edilizi che nessuno di noi intende sanare,” ha precisato la premier. “Per noi la casa è sacra e per molti è l’investimento di una vita.”

La controreplica di Schlein

La segretaria del PD, Elly Schlein, ha risposto alle dichiarazioni di Meloni attaccando duramente la premier sulle sue proposte di riforma del premierato e dell’autonomia differenziata. “Non si tratta della sua poltrona, si tratta dell’Italia che si spacca,” ha detto Schlein, accusando Meloni di barattare l’unità nazionale per un accordo con la Lega di Salvini. Schlein ha promesso che il PD si batterà contro l’autonomia differenziata e la riforma del premierato, definendole pericolose per la coesione del paese e per l’accesso ai servizi fondamentali come sanità e istruzione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.