“Pronti al peggio”, il vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo lancia l’allarme sui Campi Flegrei

 Il vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo è stato ospite al programma “Prima di domani” su Rete 4 e ha fornito ai telespettatori un quadro piuttosto preoccupante sulla situazione dei Campi Flegrei. Gli esperti sono già in allarme e il Governo si trova di fronte ad una situazione di rischio da dover risolvere. 

Campi Flegrei

Allarme sui Campi Flegrei: continuano le scosse

Negli ultimi giorni, il bradisismo nei Campi Flegrei è diventato un argomento di grande rilevanza sul piano sociale e politico. Dopo il terremoto di magnitudo 4.4 che ha colpito l’area vicino a Napoli, il più potente degli ultimi 40 anni, il governo ha tenuto una riunione a Palazzo Chigi. Durante l’incontro, il ministro per la Protezione civile, Nello Musumeci, ha presentato alcune delle misure che sono attualmente in fase di valutazione. Vediamo quali. 

Campi Flegrei

Il governo lavora su un piano di evacuazione dei Campi Flegrei

Nello Musumeci ha illustrato quali siano le manovre che il governo ha intenzione di mettere in atto per risolvere una questione via via più impellente. “Nessun bonus-sisma, – ha detto il ministro – ma l’ipotesi è di aiutare chi ha intenzione di localizzare” ovvero chi desidera spostarsi dalle zone più a rischio. “Chi ha deciso di viverci conosceva bene i rischi. Ed è un male che se ne torni a parlare solo quando la terra trema”. E in effetti il territorio dei Campi Flegrei è da tempo sulla bocca di esperti e vulcanologi che hanno voluto evidenziarne la pericolosità. A questo riguardo si è espresso anche il noto vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo durante l’ultima puntata di Prima di domani su Rete 4. Le sue parole sono risultate tutt’altro che incoraggianti.

Giuseppe Mastrolorenzo: “Dobbiamo pensare al peggio”

crozza s6 ep 6 salvini clip 1

Giuseppe Mastrolorenzo è stato ospite in collegamento nella trasmissione di Bianca Berlinguer. “È pericolosissimo sperare che si calmi il fenomeno, – ha spiegato il vulcanologo – purtroppo dobbiamo pensare al peggio: molti colleghi pensano che si possa arrivare anche a scosse di magnitudo 5“. “Ricordo a questo proposito – ha sottolineato l’esperto – che in termini di energia tra magnitudo 4 e magnitudo 5 l’energia è 30 volte superiore. Purtroppo bisogna essere pronti al peggio sperando che la situazione si calmi. Non c’è prevedibilità in sistemi come la caldera dei Campi Flegrei né nell’escalation del bradisismo né del rischio vulcanico, che è il rischio di base sul quale è basato il piano di emergenza”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.