“Ti vengo a cercare e…”. Andreas Muller furioso. Il giovane perde completamente la testa

Ti vengo a cercare, pezzo di m…”. Andreas Muller furioso. Il giovane perde la testa sui social e chiama Le Iene. Ma cosa è successo? In questi giorni non si fa che parlare del ragazzo e Veronica Peparini che sono diventati genitori di due splendide gemelline. Eppure, come chiunque si trovi al centro del gossip e della popolarità, non mancano mai gli haters e l’odio sui social.

Ed è proprio l’ex ballerino di Amici che ha raccontato tutto, citando addirittura Le Iene. Ma andiamo con ordine. L’ex vincitore di Amici ha reso noti alcuni commenti nei sui confronti e quelli di Veronica. E a riguardo ha scritto: “A me questa vostra ossessione di fare i maestrini di ogni cosa sui social e di seguire le persone solo per dargli contro non so se mi fa più ridere o tenerezza“. Ma le cose sono davvero straripate fuori dal vaso quando qualcuno ha scritto: “Ma fatemi il piacere ridicoli”.

“Ti vengo a cercare, pezzo di m…”. Andreas Muller furioso

“Ti vengo a cercare, pezzo di m…”. Andreas Muller furioso

E ancora: “Lei quasi 60 anni ormai sull’orlo del tramonto non se filava più nessuno, lui gay represso a Roma lo sanno pure i muri, giustamente disoccupato per guadagnare qualche spicciolo si sono inventati questa finta relazione hanno fatto pure un figlio così campano con le invitate alle trasmissioni televisive soprattutto quelle di Mediaset. L’anno prossimo li vedremo al Grande Fratello vip. Che tristezza mi fanno pena quelli che ci credono pure. La coppia più fake d’Italia. Stanno insieme solo per gossip. Su di lui poi lo sappiamo le voci che girano quindi no comment“.

“Ti vengo a cercare, pezzo di m…”. Andreas Muller furioso

A questo punto Andreas Muller posta tutto sui social e chiede aiuto alla redazione de Le Iene e Nicolò De Vitiis. Poi scrive: “Grandi progressi nel 2024 e ancora lasciamo l’accesso su Instagram a cani e porci che istigano a l’odio! Ma voi lo sapete quante persone potete ferire? Dietro questi telefoni ci sono adolescenti, persone invalide, persone che soffrono per mancanza di autostima, chi non riesce a farsi accettare, chi soffre di solitudine, chi è vittima di bullismo e chi più ne ha più ne metta…”.

Dice poi Andreas: “Ognuno con una storia diversa, ognuno con le proprie insicurezze e voi senza farvi il minimo scrupolo sfogate veramente tutta la vostra cattiveria senza senso e senza informazioni reali su chiunque vogliate, dalla persona famosa a quella che ha appena aperto un profilo per farsi conoscere o cercare di condividere qualcosa. Siete assurdi e non vi preoccupate minimamente se il giorno dopo che avete lanciato parole e spade su qualcuno, quella persona possa soffrire o addirittura fare qualcosa di grave. Quanta poca attenzione riguardo tutto questo”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.