Chiara Ferragni a Roma con i figli e l’amico Angelo Tropea: “Hubby”, la frecciatina a Fedez

La regina delle influencer senza corona ritrova il sorriso. Ebbene sì: Chiara Ferragni si è concessa un weekend a Roma con i figli Leone, 6 anni, e Vittoria, 3, in occasione della festa della mamma. Mentre l’ex marito Fedez era al Salone del Libro di Torino a smentire di aver partecipato all’aggressione di Cristiano Iovino, Chiara era nella Capitale con i figli. Ma non solo: con loro, infatti, c’erano anche gli amici di sempre e, tra questi, c’era Angelo Tropea, presente nella vita dell’imprenditrice digitale anche nei momenti peggiori e di maggiore difficoltà. Tra pizze fatte in casa e tante coccole, però, Ferragni non si è lasciata sfuggire una piccola frecciatina nei confronti dell’ex Fedez. 

La frecciatina a Fedez

Ferragni, oltre che a vari scatti e post, ha condiviso con Tropea molte storie su Instagram durante il nuovo soggiorno nella Capitale. «Praticamente mio marito», ha scritto sotto l’ennesima storia, giocando sulla presenza costante del suo migliore amico nella sua vita, ma lanciando al contempo una bella frecciatina all’indirizzo dell’ex marito.

La mossa della suocera e i guai di Fedez

Nel frattempo, la mamma del rapper, Annamaria Berrinzaghi, in una storia su Instagram ha condiviso il significato del termine “ossessione“. Probabilmente facendo riferimento all’”ossessione” della stampa per il figlio Fedez, il cui nome è stato deferito all’autorità giudiziaria per rissa. Domenica 12 maggio al salone del libro di Torino, il rapper è intervenuto sulle voci del presunto pestaggio di Cristiano Iovino. Tutto sarebbe partito, secondo alcune indiscrezioni, da alcune parole rivolte ad una ragazza bionda in compagnia di Fedez, probabilmente Ludovica Di Gresy, ragazza appartenente all’alta borghesia milanese. Si parla di nove persone – ha ribattuto il rapper – che hanno massacrato una persona, tutti ultras del Milan. La persona viene aggredita, arriva l’ambulanza ma non viene portata in ospedale. Tutti parlano di un massacro, ma se questa persona non è stata portata in ospedale non c’è un referto medico e non ha denunciato, di cosa stiamo a parlare? Oltretutto poco dopo è andato a ballare a Ibiza. Se non ci fosse il mio nome in mezzo non ci sarebbe la notizia”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.