“L’ha trovata la nonna in casa”. Sofia, morta a 22 anni: accertate le cause del decesso

“Ritrovata senza vita in casa della nonna”. Sofia, muore a 22 anni. Una tragedia quella che ha colpito Conegliano, in provincia di Treviso. La ragazza era amata dall’intero paese e ancora gran parte degli abitanti sono sotto choc per la perdita della 22enne. La giovane era impiegata nella ditta “Tre Cuori” che commenta così la terribile notizia: “Era arrivata da noi per il tramite di un programma di aiuto alla popolazione ucraina attuato dalla Croce Rossa”, spiegano alla Tre Cuori.

E ancora: “Diversi mesi fa la Croce Rossa ci ha chiesto se volevamo aderire a un programma di sostegno ai cittadini ucraini, dando loro lavoro. Così abbiamo attivato uno stage per Sofiya che stava ancora studiando. Si è laureata mentre svolgeva lo stage da noi. La giovane ha mostrato fin da subito spiccate capacità professionali nonché di sapersi rapportare al meglio con i colleghi. Tutti le volevano bene”.

“Ritrovata senza vita in casa della nonna”. Sofia, muore a 22 anni

“Ritrovata senza vita in casa della nonna”. Sofia, muore a 22 anni

Sofiya Ratanina è morta a 22 anni, stroncata probabilmente da un aneurisma cerebrale. Sembra che a trovare il corpo inerme della giovane sia stata proprio la nonna, nello stesso appartamento in cui Sofia viveva assieme a lei. Secondo le prime ricostruzioni la 22enne è stata ritrovata accasciata a terra e successivamente trasportata d’urgenza al Ca’ Foncello di Treviso.

Per 3 giorni ha lottato contro la morte che alla fine è arrivata. Sofia era originaria di Kiev e aveva preso infine la residenza a Conegliano. “Si occupava in particolare del MarketPass – spiegano dalla ditta in cui era impiegata – il settore dove vengono posti in vendita i prodotti. Sofiya curava in particolare le descrizioni che devono essere accurate e al contempo agili. Era molto brava”.

Una giovane con una forza estrema visto che, come raccontano dalla Tre Cuori, “mentre era da noi, aveva conseguito un master in management in attività sociali e culturali”. Sofia era bellissima ed in salute, dicono le persone che la conoscevano e solo alcuni giorni prima della tragedia aveva terminato lo stage ed era stata assunta con un contratto a tempo indeterminato. Dopo la tragedia i genitori sono arrivati dall’Ucraina per il funerale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.