“Perché Maria difende sempre Mario”. Uomini e Donne, la scoperta sul corteggiatore di Ida Platano

A Uomini e Donne in tanti si sono accorti di un atteggiamento di  Maria De Filippi, ritenuto troppo buonista nei confronti di Mario Cusitore. Il corteggiatore di Ida Platano sarebbe sempre stato trattato bene dalla conduttrice, che spesso e volentieri ha preso le sue difese. E ora è venuto fuori un retroscena clamoroso, che potrebbe far infuriare definitivamente il pubblico.

Infatti, a Uomini e Donne Maria De Filippi difenderebbe Mario Cusitore per una motivazione specifica. E ovviamente coloro che non sopportano il corteggiatore del programma di Canale 5 potrebbero far sollevare una vera e propria ondata di polemiche nei riguardi della padrona di casa. E chissà se quest’ultima vorrà intervenire per dire qualcosa.

Uomini e Donne Maria De Filippi Mario Cusitore

Uomini e Donne, perché Maria De Filippi difende Mario Cusitore: il rumor

A sganciare la bomba su Uomini e Donne e Maria De Filippi, con la presentatrice tirata in mezzo per la sua troppa bontà verso Mario Cusitore, è stato Alessandro Rosica. Colui ce è conosciuto su Instagram come l’Investigatore Social ha anche postato una foto che confermerebbe la sua teoria. Il retroscena è veramente incredibile ed inaspettato.

Uomini e Donne Maria De Filippi Mario Cusitore

In molti si sono accorti che Maria ha anche attaccato Tina Cipollari e Gianni Sperti, invitandoli ad essere meno aggressivi verso il corteggiatore di Ida Platano. E ora Alessandro Rosica ha fatto sapere che questo comportamento benevolo della conduttrice è motivato. E in qualche modo è stata coinvolta un’altra sua trasmissione, ovvero il talent show Amici.

In una puntata di Amici, secondo Rosica, c’è stata come ospite Adriana Petro che è una conduttrice radiofonica. Quest’ultima lavora assieme proprio a Mario e quindi Maria De Filippi non se la sentirebbe di andare contro il corteggiatore. L’Investigatore Social ha commentato: “Le radio. Ecco perché è ancora lì, pagliacci“.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.